Galoppo

The Fugue nelle Eclipse e Charity Line nelle Lancashire Oaks

Postato il

coral-eclipseTutto è pronto a Sandown per le tradizionali Eclipse Stakes, sponsorizzate Coral, gruppo I sul doppio chilometro che costituisce il primo scontro intergenerazionale. Dopo la splendida prova di forza offerta nelle Prince of Wales’s al Royal Ascot torna in pista la cinque anni The Fugue, la Dansili di John Gosden che va alla caccia del suo quinto Gruppo 1 della carriera. La portacolori The Fugue wins at Yorkdi Lord Lloyd-Webber sembra ancor più matura rispetto allo scorso anno e partirà da favorita intorno al 2/1 nelle mani del fido William Buick per cercare di regalare al suo trainer il secondo sigillo nel big event di Sandown dopo quello ottenuto nel 2012 con Nathaniel.
Aidan O’Brien, a segno già cinque volte nelle Eclipse (Giant’s Causeway, Hawk Wing, Oratorio, Mount Nelson e So You Think) risponde con la coppia formata dal quattro anni Verrazano e dal tre anni War Command. Leggi il seguito di questo post »

Horse addicted #1

Postato il Aggiornato il

IMG_4896Walter Gambarota ha un entusiasmo travolgente quando parla del suo mondo. Non si direbbe che abbia 22 anni di “battaglie” sulle spalle. La sua passione per il cavallo – non solo da corsa – è contagiosa e la sua abilità nel trasmetterla saprebbe conquistare chiunque. Abbiamo scelto di incontrarlo per una chiacchierata sulla situazione, tristemente nota, in cui versa l’ippica perché ci sembra importante raccogliere il punto di vista di chi la crisi l’ha vissuta dall’interno e che, seppur sportivamente maturo, è  ancora anagraficamente giovane e brillante per dare qualche dritta per uscire da questa paralisi.
Leggi il seguito di questo post »

Notti di corse

Postato il

bettole1Dopo la chiusura della stagione milanese una boccata d’ossigeno per l’ippica lombarda arriverà stasera con la riapertura, quanto mai importante, dell’ippodromo varesino delle Bettole. Dopo l’incendio dello scorso marzo e tutte le vicende politiche che hanno caratterizzato l’impianto prealpino sembrava impossibile arrivare a poter disputare la riunione estiva, che invece fortunatamente partirà stasera con due appuntamenti settimanali, il martedì e il sabato. Quattro gli eventi tecnici di maggior spessore da segnare sul calendario per questo mese di luglio: l’Ermolli in programma martedì 8, il Benetti sabato 12, il Borghi sabato 19 ed il Criterium Varesino programmato per il 26.
Leggi il seguito di questo post »

Around the World

Postato il

Il giro del mondo in un articolo è possibile e noi ve lo dimostriamo.gold ship1
Partiamo dal Giappone, dove domenica nell’ippodromo di Hanshin davanti a 70mila persone si è scritta una pagina indelebile del turf locale. Gold Ship ha bissato la vittoria dell’anno scorso nel Takarazuka Kinen, gruppo 1, unico cavallo nella storia a riuscirci. Il 5 anni di proprietà di Eiichi Kobayashi era il favorito della corsa e si è comportato come tale controllando i rivali abbastanza agevolmente. Al secondo posto è arrivato Curren Mirotic e terza Verxina. La vincitrice dello Sheema Classic Gentildonna invece ha deluso le attese arrivando solo nona.
Leggi il seguito di questo post »

Il meglio della generazione 2012

Postato il Aggiornato il

pr primi passiTerminata la stagione primaverile milanese con la disputa del summit per i puledri, il Primi Passi, è tempo di stilare un primo bilancio generale per la generazione 2012, con una sorta di classifica molto personale in base alle impressioni e alle corse più significative che hanno lanciato due anni più o meno promettenti. Munitevi di penna e block-notes per segnarvi le promesse da seguire nel prossimo autunno.
Il Primi Passi decreta da sempre il migliore della generazione e allora come non partire dall’edizione andata in scena ieri a San Siro, con una parità incredibile ma non storica (era infatti già successo nel 1998 e scherzo del destino con ancora protagonista Mirco Demuro in sella a Solitary Dancer, costretto a dividersi la posta con Kabuki ed Endo Botti) tra i due compagni di training Fontanelice e Ginwar, rimasti così entrambi imbattuti.
Leggi il seguito di questo post »

Chantilly: un lunedì speciale

Postato il Aggiornato il

spiritjim1Dopo il fantastico weekend andato in scena tra San Siro, Saint Cloud e il Curragh, con gli acuti di Spiritjim, il Galileo di Bary che ha giustiziato sul palo il fratello pieno di Frankel Noble Mission, candidandosi ad un ruolo da primattore nel prossimo Arc de Triomphe, la passeggiata del campione Australia, il sauro che ha regalato ad Aidan O’Brien l’undicesimo sigillo nell’Irish Derby (quinta tripletta per il maghetto di Ballydoyle in quella che ormai è diventata una riserva privata), ora lanciato verso obiettivi di prestigio sul doppio chilometro (Juddmonte International a York, Irish Champion a Leopardstown e dopo Arc o Breeder’s Cup Turf), oggi in copertina ancora la Francia, con Chantilly che manda in scena tre pattern, due delle quali vedranno all’opera cavalli italiani allenati da Alessandro Botti.
Leggi il seguito di questo post »

Irlanda e Germania: i Gran Premi della domenica

Postato il Aggiornato il

protectionistLa domenica del galoppo estero vede anche Germania e Irlanda con convegni interessanti.
Ad Amburgo la riunione verteva sull’Hansa Preis di gruppo 2 sui 2400 metri, con la seconda corsa dall’anno per il DerbyWinner tedesco, Lucky Speed. Il figlio di Silvano veniva dal rientro a inizio giugno con terzo posto in gruppo 2, dove rendeva chili ed era il logico favorito del betting. Seguendo l’usuale tattica, il suo interprete, De Vries, lo teneva nel gruppo in attesa del finale. Però al momento di cambiare passo Lucky Speed sembrava imballato e si lasciava scappare il francese di allevamento Singing, allenato da Wöhler, che si portava al comando lanciando la volata finale dove però aveva la meglio il quattro anni, sempre dello stesso allenatore, Protectionist (Monsun), con un Pedroza che Leggi il seguito di questo post »

A San Siro un arrivederci con i Botti

Postato il

entrata ipp miSplendida giornata a San Siro, quanto a programma, non certo per il meteo tutt’altro che estivo. Fin dalla prima corsa si è entrati nel vivo con il Mantovani Listed race sui 1500 metri per femmine di due anni, dove i cavalli Made in Italy si mettevano in mostra grazie alla bottiana Money Drop (Martino Alonso) che, dopo aver seguito l’andatura imposta in partenza dalla Zarroli Mefite, all’ingresso della retta di pista media l’apparigliava e la superava andando a vincere con sicurezza su Cherry Gold e Belle River compagne di allenamento per Giada Ligas. Un’ottima vittoria per la Dioscuri che alla seconda uscita in carriera, dopo la vittoria al debutto davanti ad Arte Volante, si è dimostrata davvero un prospetto interessante per gli impegni autunnali.
Leggi il seguito di questo post »

Francia: Malleret e Saint Cloud

Postato il Aggiornato il

dolniya1La domenica francese si è aperta con una pioggia fitta e le nuvole che coprivano le montagne, insomma difficile credere di essere in estate qui in montagna. Fortunatamente le corse in Francia iniziano presto e proponevano un ottimo convegno a Saint-Cloud. Nell’attesa del gruppo 1, il Prix de Saint-Cloud, mi sono gustato il bel Malleret di gruppo 3, per femmine di 3 anni, che ha visto vincere Soumillon in sella all’Aga Khan Dolniya, che ha sfruttato il lavoro come battistrada della compagna di allenamento Mintaka e negli ultimi 400 metri ha piazzato lo sprint vincente finendo con ¾ di lunghezza di vantaggio sulla seconda, la Ammmerland di Fabre Savanne, che ha preceduto di un’incollatura la supplementata Lavender Lane.
Leggi il seguito di questo post »

Sabato francese e Irish Derby senza King

Postato il Aggiornato il

Immagine 589Un sabato di corse, un sabato francese.
Il vostro scriba è confinato nella terra dei mangia rane da alcuni giorni e, non potendo andare all’ippodromo per questioni logistiche di lontananza, cosa può fare se non acquistare Paris-Turf leggendolo avidamente e guardare in loop Equidia, il canale delle corse francesi? Bene, non vi annoierò troppo rimarcando le tante differenze tra noi e loro in termini mediatici, infatti una delle grandi capacità francesi sta proprio nell’abilità di promuovere su tutti i mezzi di comunicazione il loro prodotto.
Però, al di là di questo preambolo, io ero davanti alla tv di sabato pomeriggio, con l’intera famiglia a brontolarmi dietro perché li costringevo in casa, perché avevo tre corse da vedere assolutamente.
Leggi il seguito di questo post »