king george VI and queen elizabeth stakes

Postponed davanti a Eagle Top nelle King George. Vittoria per Andrea Atzeni e Luca Cumani davanti a Frankie Dettori. Male Dylan Mouth

Postato il Aggiornato il

asccot king george2015Le King George VI and Queen Elizabeth Stakes hanno mantenuto tutti gli appassionati incollati al pc (o allo smartphone a seconda) non solo nei pressi della corsa ma pure nei giorni scorsi.
Certamente la presenza del nostro connazionale Dylan Mouth (Dylan Thomas) ha aumentato di molta l’attenzione, ma in aggiunta è arrivato il meteo, perché dopo una settimana senza pioggia, nella giornata di venerdì, la vigilia della corsa, ben 35 mm di acqua sono scesi su Ascot e hanno scombussolato il campo partenti e reso l’attesa davvero trepidante: avrebbe corso il grandissimo favorito Golden Horn, oppure avrebbe dato forfait? Prima di lui Leggi il seguito di questo post »

Dylan Mouth nelle King George: progetti, strategie e speranze di Stefano Botti!

Postato il Aggiornato il

asccot king george2015Martedì appena passato in una torrida mattinata estiva siamo andati a trovare a Cenaia, nel quartier generale di Stefano Botti, il quattro anni Dylan Mouth, il portacolori della Effevi, imbattuto nelle nove uscite italiane, che sabato difenderà il tricolore nelle prestigiose King George and Queen Elizabeth Stakes di Ascot, il secondo Gruppo I più ricco d’Inghilterra dopo il Derby di Epsom. Leggi il seguito di questo post »

Diamonds are Taghrooda best friends

Postato il Aggiornato il

TaghroodsAveva ragione lo Sceicco! Noi scettici che avevamo storto il naso di fronte alla scelta di far saltare le Irish Oaks alla vincitrice delle Oaks di Epsom, Taghrooda, dobbiamo cospargerci il capo di cenere. La figlia di Sea The Stars, almeno in questo avevamo visto giusto dandogli fiducia e volendo attendere prima di bocciarlo come stallone, ha dominato in lungo e in largo l’edizione 2014 delle King George VI and Queen Elizabeth Stakes.
I suoi avversari si sono dovuti inchinare davanti alla sua superiorità, che si è palesata quando negli ultimi 300 metri la femmina ha prima appaiato i due battistrada, Telescope e Mukhadram, e poi li ha salutati andando a concludere in beata solitudine avanti di tre lunghezze sul duo e con Eagle Top al quarto posto, che forse ha avuto un interprete, William Buick, che si è fatto sorprendere dalla progressione poderosa dell’allieva di John Gosden.
Leggi il seguito di questo post »

I diamanti della King George

Postato il Aggiornato il

King-George-VI-and-Queen-Elizabeth-StakesDal 1951, dalla vittoria di Supreme Court, le King George VI and Queen Elizabeth Stakes sono un appuntamento imperdibile per il galoppo mondiale. La vittoria di Ribot nel 1956, il successo di Nijinsky nel 1970, quello di Brigadier Gerdard due anni più tardi, lo storico doppio dell’immensa Dahlia, lo scontro titanico tra l’italiano Grundy e Bustino del 1975, nell’edizione denominata “la corsa del secolo“, l’ultimo timbro di una femmina di tre anni, Pawneese nel ’76. E ancora il dominio di Dancing Brave nel 1986, il sigillo di Hamdan con Nashwan nell’89, le vittorie Godolphin firmante da Swain (due volte consecutivamente), Daylami e Doyen. Il doppio a seguire di Mick Kinane con Leggi il seguito di questo post »

King George: inizia il countdown!

Postato il Aggiornato il

Ascot-racecourse-004Il vero appassionato di galoppo mondiale in queste ore sta navigando sul web alla disperata ricerca di un volo per Londra, dove sabato andrà in scena una superba edizione delle King George VI and Queen Elizabeth Stakes nella splendida cornice di Ascot.
Il summit estivo sul miglio e mezzo, secondo scontro intergenerazionale dopo le Eclipse, promette scintille e a quattro giorni dal big event scopriamo (in anteprimandr) i potenziali protagonisti di un Gruppo 1 davvero imperdibile. Ve lo ricordate Harbinger, dominatore a tempo di record dell’edizione 2010 sotto la regia di Sir Micheal Stoute (cinque volte a segno nelle King George) per i colori storici dell’Highclere Racing? Cercherà di ripetere l’impresa dello sfortunato figlio Leggi il seguito di questo post »