longchamp

Parislongchamp, promosso con riserva!

Postato il Aggiornato il

parislongchamp nuitA 3 mesi abbondanti dalla sua riapertura, Paris-Turf analizza ai raggi X il nuovo impianto di transalpino, evidenziandone pregi e difetti da correggere. Occasione anche per noi per commentare una delle principali novità ippiche dell’anno e per un confronto con la situazione nostrana.

Leggi il seguito di questo post »

Il pagellone dell’Arc! Frankie Dettori è inarrivabile!

Postato il Aggiornato il

aarc2015Il week end dell’Arc è passato e negli occhi abbiamo ancora le emozioni che la due giorni di Longchamp ci ha lasciato. Sicuri che tutti voi sappiate a memoria il resoconto della corsa, vediamo di dare una pagella a quanto visto nell’Arc:

Il voto più alto non può non andare al nostro Leggi il seguito di questo post »

Baghadur un lampo nel Prix de la Porte Maillot

Postato il

france galopSabato a Longchamp oltre alla famigerata canicule (l’afa tradotta in francese) che colpisce tutto l’esagono da giorni senza interruzioni, c’era anche un bel convegno con il Prix de la Porte Maillot come corsa centrale.
Il gruppo III intergenerazionale sui 1400 metri ha richiamato otto partenti tra i quali alcuni interessanti tre anni. Tra questi il più atteso era Ride Like The Wind (Lope De Vega), l’allievo di Freddy Head sul quale sia il betting, chiusura a 2,4, sia il suo trainer avevano molta fiducia. Altri tre anni d’assalto erano Baghadur (Zanzibari), l’allievo di Fabre che arrivava da una vittoria promettente in Listed a Maison-Laffitte e dal compagno di scuderia De Treville (Oasis Dream) molto efficace nelle ultime prove. Leggi il seguito di questo post »

Poules di Longchamp per Make Believe e Ervedya

Postato il

france galopDomenica di Poule a Longchamp. Grande attesa oltralpe per le classiche sul miglio per tre anni. Nella prova maschile, la Poule d’Essai des Poulains, sponsorizzata Le Parisien, era addirittura in diciotto al via. Il tot francese chiudeva con l’O’Brien Highland Reel (Galileo) favorito a 4 e mezzo, mentre il Fabre Make Believe (Makfi) era invece il contro favorito a sette. Come si può notare anche dalle quote la sfida era molto aperta, come è giusto che fosse per la prima classica della stagione transalpina. Leggi il seguito di questo post »

Week end in giro per l’Europa e affermazioni italiane di Blueberry e Dioscuri

Postato il Aggiornato il

giro mondoWeek end di vittorie per le scuderie italiane all’estero, in questo periodo una bella consuetudine alla quale oramai ci stiamo piacevolmente abituando e dunque dopo i successi pasquali ecco arrivare un’altra doppietta di valore.
Iniziamo dal sabato inglese, dove a Lingfield sulla pista All Weather, Fanciful Angel portacolori della Scuderia Blueberry si è imposto in Listed, le International Trial Stakes, sui 7 furlong. L’allievo di Marco Botti arrivava alla sfida sulla scorta di una bella prestazione all’ultima, terzo sempre a Lingfield in Listed sull’All Weather dietro a Lexington Times avversario che ritrovava anche in questa sfida. Leggi il seguito di questo post »

Longchamp e le Pattern salvate: la scalata riparte!

Postato il Aggiornato il

scalare la montagnaRipartire dal week end parigino, da quanto di buono ci ha raccontato la due giorni di Longchamp. Non è megalomania pensare di appropriarsi  delle buone idee sviluppate dall’organizzazione transalpina e cercare di farle nostre, ovviamente adattandole alla situazione italiana. D’altronde per invertire il trend negativo e tornare a salire un qualche punto fisso dovremo pur trovarlo, diciamo uno sperone dal quale prendere la spinta per tornare a scalare la montagna, e il week end parigino potrebbe benissimo servire allo scopo. Non solo, la ormai quasi ufficiale notizia che arriva dalle stanze del Comitato Pattern, dove si è deciso di salvare lo status internazionale delle nostre corse principali, val bene il secondo appoggio per aumentare lo slancio.
Leggi il seguito di questo post »

Chi sale e chi scende: Full Mast e Dettori

Postato il Aggiornato il

full mastNella domenica di Longchamp binocoli puntati sui due anni impegnati nel La Rochette (Gruppo 3 sui 1400 metri), tradizionale tappa di avvicinamento al Jean Luc Lagardere in programma il giorno dell’Arc. Tra i quattro imbattuti al via l’ha spuntata l’Abdullah Full Mast, un interessante Mizzen Mast allenato da Criquette Head, l’allenatrice di Chantilly che il prossimo 5 ottobre oltre a Treve potrà giocarsi un importante carta nel Lagardere con questo baio che ha ribadito la sua statura dopo il vittorioso esordio a Deauville. Leggi il seguito di questo post »