victis hill

A San Siro è tempo del Milano. Un test per le ambizioni di Dylan Mouth

Postato il

premiazione tesio 2014 - dylan mouthOggi è giorno di Milano.
L’ippica è uno sport fantastico, perché dopo aver assistito ieri al Derby di Epsom con Golden Horn e Frankie Dettori e in nottata alle Belmont Stakes di American Pharoah con annessa Triple Crown, dovremmo essere abbastanza sazi per almeno una settimana e invece, senza neanche darti il tempo di assaporare queste imprese, ecco che lo sport ti propone la Classica milanese per eccellenza, il Gran Premio di Milano sui 2400 metri per tre anni e oltre.
Per carità nessuno vuole, o ha l’ardire di paragonare, i suddetti eventi a quello di casa nostra, però per noi appassionati – o malati di ippica a seconda – il Milano è un appuntamento irrinunciabile. Ogni anno lo attendiamo con ansia, ancora di più noi frequentatori di San Siro, perché fa da spartiacque della stagione. Serve per capire quanto valgono i nostri rispetto agli stranieri (quando vengono ovvio). Per dirla semplice è un test. Leggi il seguito di questo post »

Il contorno della domenica romana: Scheibler, Pandolfi e Nearco

Postato il Aggiornato il

capannelleDi contorno alle due prove principali, Lydia Tesio e Berardelli, la domenica di Capannelle offre altre belle corse.
Come nella prova per i due anni, saranno in pochi anche i tre anni impegnati nello Scheibler, listed sul doppio chilometro: anche qui agguerrito il team di Cenaia con il Dioscuri Bertinoro (Aussie Rules), a segno sulla pista nel San Giuseppe e runner up nel Berardelli dello scorso anno, che tenterà di bissare il successo in listed ottenuto nell’Italia, e l’Intra Uniram (Ramonti), che dopo aver saltato i Gran Premi primaverili è esploso Leggi il seguito di questo post »

Il Tesio – Great Expectations

Postato il Aggiornato il

federico tesio premioDomenica a San Siro è finalmente tempo di Gran Premi, il primo stagionale è il Federio Tesio di Gruppo 2 per tre anni e oltre sui 2200 metri della pista grande.
I migliori italiani per fortuna sono presenti quasi tutti, manca soprattutto il vincitore del Milano Benvenue, inoltre anche qualche estero ha accettato il confronto.
Il favorito non può non essere il derbywinner di quest’anno, Dylan Mouth. Leggi il seguito di questo post »