belardo

New Sires 2017 – Un quartetto Darley più un giovanissimo Sire!

Postato il Aggiornato il

icona newTerza puntata della rubrica dedicata ai nuovi stalloni che entreranno in razza nel prossimo anno.
Questa volta andiamo a scoprire ben 5 new entry: Bow Creek, Buratino, Toormore per il Darley Club, Belardo sempre per il Darley e Mehmas per il Tally Ho Stud. Il tratto distintivo comune è la forte dose di precocità che tutti dovrebbe saper apportare ai loro futuri prodotti.

Partiamo dal terzetto Darley Club, novità promossa lo scorso anno dal gruppo guidato da Sheikh Mohammed Al Maktoum per lanciare stalloni meno commerciali.
Il funzionamento del concept è semplice, se un allevatore decide di andare con la propria fattrice da uno stallone Darley con il marchio Club, pagando la monta piena avrà diritto a tornare dallo stesso stallone senza costi di monta anche il secondo e terzo anno e se lo farà avrà diritto a una monta a vita dello stesso. Un ottimo modo per lanciare nuovi sire e anche per fidelizzare nel tempo i clienti.

Leggi il seguito di questo post »

Solow nelle Sussex Stakes per allungare la serie!

Postato il

goodwood racecourseIl Glorious Goodwood entra nel vivo con la disputa oggi delle attese Sussex Stakes che pur avendo perso molto interesse dato dalla mancanza della sfida tra Gleneagles e Solow comunque rimangono un Gruppo I da gustare. Prima di analizzare la giornata odierna ci soffermiamo su quanto avvenuto ieri, giornata di apertura con le Vintage e le Lennox Stakes in copertina.
La prima prova, un Gruppo II per due anni sui sette furlong, ha visto primeggiare Galileo Gold un portacolori della Al Shaqab Racing la scuderia qatariota il cui paese è anche sponsor del meeting. Leggi il seguito di questo post »

Royal Ascot Day One: la sfida tra Solow e Able Friend e tra Gleneagles e Make Believe!

Postato il

royal ascot 2015Inizia il Royal Ascot. Inizia il più bel meeting del mondo, per qualità tecnica media e per glamour che ruota attorno alla kermesse.
Si parte subito con il botto, anzi i botti saranno più di uno. Alla prima corsa, le Queen Anne Stakes di Gruppo I sul miglio, subito una sfida da non perdere tra Solow (Singspiel) e Able Friend (Shamardal). I due castroni sono i dominatori delle prove sulla distanza per anziani, il primo in Europa, grazie alle vittorie ottenute quest’anno nell’Ispahan e prima nel Dubai Turf, e il secondo in estremo oriente dove è diventato il Re di Hong Kong grazie ai suoi successi nei vari Gruppi e per ultimo nel Champions Mile. Terzo incomodo, a nostro parere sotto ai primi due, è Night Of Thunder vincitore delle Lockinge all’ultima. Il resto dei partenti sono da considerarsi forti outsider. Leggi il seguito di questo post »

Andrea Atzeni: quarto Gruppo 1 in un mese e mezzo!

Postato il Aggiornato il

elm park andrea atzeniSabato pomeriggio il nostro jockey Andrea Atzeni ha firmato per il secondo anno consecutivo a Doncaster il Racing Post Trophy, dominando in sella al favorito Elm Park, con il quale aveva già vinto le Royal Lodge, il Gruppo I sul miglio per i puledri.
In testa fin dal via il portacolori della Qatar Racing (scuderia con la quale Andrea ha firmato un contratto triennale) ha allungato nel finale lasciando a quasi tre lunghezze l’O’Brien Aloft (Galileo) e Celestial Path (Foostepsinthesand). Il figlio di Phoenix Reach allenato da Andrew Balding si candida così ad un ruolo di grande protagonista in vista della primavera classica, con la sua quota per il Derby di Epsom già ritoccata intorno al 12/1. Leggi il seguito di questo post »

St. Leger con Kingston e il nostro Atzeni

Postato il Aggiornato il

StLegerDoncaster-084Domani a Doncaster si disputa l’ultima classica inglese, il tradizionale St Leger, il Gruppo 1 sui 2800 metri riservato ai tre anni che ha richiamato al via ben quattrodici candidati.
Il nostro Andrea Atzeni, grande protagonista del meeting, soprattutto del day two con il successo nelle Park Hill in sella alla Cumani Silk Sari, è in trepidante attesa per capire la scelta di Roger Varian, il trainer del grandissimo favorito Kingston Hill, il grigio da Mastercraftsman Leggi il seguito di questo post »