paolo romanelli

Il 142esimo Kentucky Derby. Anno I dopo American Pharoah!

Postato il Aggiornato il

ky derby 2016Oggi si corre il Kentucky Derby,  il  primo dopo il ciclone American Pharoah ed è dunque con grande piacere che ospitiamo il contributo del nostro esperto ippico Paolo Romanelli (Ital-Cal Horse) che ci racconta non solo della sfida ma di tutto quanto rappresenti il Kentucky Derby per gli Americani, perché la Run For The Roses è molto più di una corsa, è il paradigma dello stile di vita a stelle e strisce. 

Sabato 7 Maggio, 6:34 di pomeriggio, eastern standard time, tutti gli Stati Uniti d’America si fermano per guardare o ascoltare le gesta della 142ma edizione del Kentucky Derby, è The first Saturday in May una tradizione che dura appunto da quasi un secolo e mezzo, un giorno che per gli Americani ha un solo pensiero: il Kentucky Derby.

Il primo sabato di Maggio in USA al post time del Run for the Roses si interrompono conferenze, matrimoni, programmi tv e le partite di baseball o basketball vanno al time out pur di permettere a tutti di godere dei two most watched minutes in American sport, un’epopea nazionale.

Leggi il seguito di questo post »

Le precisazioni di Paolo Romanelli

Postato il Aggiornato il

the worldPremessa: DerbyWinner nasce con lo scopo di raccontare un mondo affascinante come quello ippico e per portare alla ribalta argomenti e problemi legati al nostro settore, in modo da discuterne assieme senza preconcetti, il tutto per trovare, ove possibile, soluzioni per migliorare il nostro sport. Questo è lo spirito che ci anima, la polemica fine a sé stessa non ci appassiona.
In quest’ottica ospitiamo le precisazioni di Paolo Romanelli rispetto all’intervista al Presidente ANAC, Isabella Bezzera (Leggi QUI). Intervista seguita a quanto il Dottor Romanelli aveva proposto (Leggi QUI e QUI). Funzione di DerbyWinner è dare ai lettori tutti i mezzi per farsi da soli la propria opinione e per cercare loro stessi le soluzioni, senza indicazioni da parte nostra o endorsement, perché il bello di questo blog è che ha ospitato e ospita tante persone e idee, condivisibili o meno, però tutte legate dalla passione per lo sport. Qui di seguito la lettera di Paolo Romanelli.
Leggi il seguito di questo post »

Un video per l’ippica e un approccio differente!

Postato il

ntra copyLe immagini rendono meglio di mille parole!
Quante volte avete sentito frasi simili? Minimo un migliaio di volte, eppure in questo caso non potremmo usarne di più incisive.
Il video che segue, del quale ringraziamo ancora una volta il nostro prezioso amico Paolo Romanelli (Ital-Cal Horse Management) presenta al pubblico “generalista” il settore ippico in Florida.
Un video da vedere e rivedere più volte perché mostra tutte le facce della filiera: dall’allevamento, passando per le aste e arrivando alle corse e a tutto quanto ruota loro intorno. Leggi il seguito di questo post »

Italians around the World #1: Paolo Romanelli (Parte II)

Postato il

the worldPer la rubrica Italians around the World continuiamo la nostra chiacchierata con Paolo Romanelli, appassionato ippico italiano coinvolto a 360° con la sua Ital-Cal Horse nel mondo del galoppo globale.
Ci siamo lasciati ieri parlando della situazione ippica negli USA  e di alcune idee che si potrebbero importare qui da noi (Leggi QUI).
Adesso invece passiamo a parlare dei tuoi legami con l’ippica italiana odierna. Sei stato il principale Leggi il seguito di questo post »

Italians around the world #1: Paolo Romanelli (Parte I)

Postato il Aggiornato il

the worldInizia con oggi su DerbyWinner una rubrica sugli Italiani all’estero.
Incontreremo ippici che vivono e lavorano all’estero, professionisti e appassionati, giovani e meno giovani che hanno in comune l’aver lasciato il nostro Paese per cercare nuove strade fuori confine. Una novità, che speriamo apprezzerete, per conoscere meglio realtà differenti dalla nostra e scoprire nuovi modi di fare ippica da poter, magari, importare qui da noi.
Incominciamo questa avventura incontrando un ippico impegnato davvero in ogni aspetto del nostro mondo, Paolo Romanelli. Leggi il seguito di questo post »