132° Derby Italiano: tutte le informazioni sui quindici partenti!

Postato il Aggiornato il

132 derbyIn 15 hanno accettato l’ingaggio nella 132esima edizione del Derby Italiano.
Un’edizione molto incerta che ha più di un soggetto in grado di compiere l’impresa, da anni non vedevamo un Derby così difficile da pronosticare e questo è un bene per l’ippica italiana.
Quindici è il numero di partenti che ci aspettavamo, magari i più critici ne avrebbero voluti non più di una dozzina perché con così tanti c’è il concreto rischio di sfalsare i reali valori tecnici, però le corse sono belle anche per questo. Le gabbie di Capannelle (speriamo che l’ippodromo sia pienissimo) si apriranno alle ore 17.55 e se negli scorsi giorni vi abbiamo presentato ospiti e indigeni, adesso vediamo di classificarli in base al valore, su una nostra (quindi fallibile) ipotetica scala di rating (il DerbyWinner Rating) dall’1 al 5, dai favoriti (cinque stelle) agli outsider:
Sound Of Freedom (Duke Of Marmalade e Paint In Green) C (corse): 4, V (vittorie): 4, Fantino: Fabio Branca, numerosound of freedom regina elena 2015.3 13, gabbia numero 4, DWR (DerbyWinner Rating): 5+.
La femmina della Effevi è senza dubbio il soggetto più intrigante del lotto, non soltanto per l’immacolato ruolino di marcia che all’ultima la vede facile vincitrice nel Regina Elena, ma anche perché in caso di vittoria entrerebbe direttamente nella leggenda. L’ultima vittoria femminile data addirittura 1938, con Archidamia, insomma preistoria. L’allieva di Stefano Botti ha la qualità e la progressione importante che serve per compiere l’impresa. Se dobbiamo proprio trovarle un difetto è l’esordio sulla distanza, un rischio che il suo team avrà certamente vagliato a fondo. Si avvarrà del vantaggio di peso, dato dal sesso, di un chilo e mezzo e questo potrebbe alla fine pesare. Lo diciamo subito così non ci giriamo in tondo, è la nostra preferita.
Goldstream (Martino Alonso e Imco Imagination), C4V:4, Fantino: Cristian Demuro, numero 5, gabbia numero 8, DWR: 5.
Altro Effevi, grazie al passaggio dalla giubba Dioscuri di qualche giorno addietro, che ha impressionato nelle sue uscite, soprattutto nel Botticelli dove ha colpito per il cambio di marcia fulminante. Questa dote potrebbe essere decisiva se greg pass emanuele filiberto san sirounita alla facilità di impiego e capacità di crearsi la corsa anche in contesti numerosi. Un Derby da quindici partenti pare essere fatto apposta per lui.
Greg Pass (Raven’s Pass e Baranja), C: 2V:2, Fantino: Federico Bossa, numero 7, gabbia numero 9, DWR: 5-.
L’allievo di Biondi, proprietà Incolinx, arriva alla sfida decisiva con solo due corse all’attivo con all’ultima l’affermazione nel Filiberto dove ha travolto un soggetto come Circus Couture che alla vigilia era molto stimato. Le poche corse disputate sono un vantaggio in termini di freschezza che può risultare un fattore, d’altro canto l’inevitabile inesperienza potrebbe giocare brutti scherzi nello schema di corsa.
Graasten (Sholokhov e Golden Time), C: 3V:2, Fantino: Andrasch Starke, numero 6, gabbia numero 6, DWR: 4/5.
Se dobbiamo vedere solo la carriera agonistica allora non dovrebbe essere messo tra i favoriti, però questo allievo dellagraasten Ebbesloh di ci preoccupa alquanto, sia perché difficilmente Schiergen gli avrebbe fatto fare una trasferta così lunga senza essere convinto delle sue capacità, sia perché la genealogia è molto valida essendo fratellastro di Girolamo e Goose Bay. Ha l’iscrizione al Derby tedesco e questa potrebbe essere una prova decisiva per lui.
Roccia d’Oro (Rock Of Gibraltar e Goldendale), C: 2V:2, Fantino: Andrea Atzeni, numero 12, gabbia numero 1, DWR: 4.
Per lui potremmo in parte utilizzare le stesso parole di Greg Pass. Poche corse, grande freschezza e magari un pizzico di inesperienza. L’allievo di Stefano Botti, colori Aleali, è ancora tutto da scoprire infatti è la prima prova davvero importante che incontra sul suo cammino. Ha numero di gabbia ottimo, così come la monta (un bentornato grande ad Atzeni), difetta a nostro parere di una linea che possa corroborarne le ambizioni, però d’altronde si vince sul palo e non sulla carta…
Azari (Azamour e Atasari), C: 8V:2, Fantino: Umberto Rispoli, numero 2, gabbia numero 13, DWR: 4.
Il portacolori della famiglia Borsani è l’opposto di Roccia D’Oro, tante corse in carriera e una forma che necessità di AZARI -MAIDENalcune prove per arrivare al top. Ha corso molto bene nel Parioli dove è arrivato secondo ma con un finale in rimonta che fa capire il gradimento per una distanza più lunga, come quella del Derby, Grizzetti lo aspetta fiducioso. Compito difficile ma non ci stupirebbe vederlo nelle piazze. Brutta gabbia di partenza ma Rispoli sa il fatto suo, ha appena trionfato con Cleo Fan nel Presidente della Repubblica e soprattutto ha un conto aperto con il Derby.
Summer Paradise (Authorized e Sworn MumC: 3V:1, Fantino: Michael Cadeddu, numero 14, gabbia numero 7, DWR: 4.
L’altro ospite teutonica porta la giubba del Karlshof ed è allenato da Hirschberger, all’ultima si è tolto la qualifica di maiden dominando sul pesante a Francoforte. A Roma non sarà così e gli servirà una grande prestazione per entrare nel marcatore. Vale però il discorso fatto per il suo connazionale: se il suo team non lo ritenesse un soggetto valido non sarebbe stato portato qui. I tedeschi hanno una bella storia nel Derby quindi attenti anche a lui.
General Sherman (Teofilo e CromacC: 5V:3, Fantino: Carlo Fiocchi, numero 4, gabbia numero 3, DWR: .
Il Nuova Sbarra di Endo Botti arriva alla Classica dal terzo nel Parioli. A nostro parere il miglio è troppo corto per lui e invece sui 2200 delle Capannelle dovrebbe trovarsi a meraviglia. È un soggetto di qualità e pur non potendolo inserire tra i favoriti siamo certi che saprà farsi valere. A suo favore anche la forma del suo team Botti-Brivio-Fiocchi che questatime chant campobello primavera stanno confermando il loro grande valore.
Time Chant (War Chant e SnowfieldC: 6V:3, Fantino: Dario Vargiu, numero 15, gabbia numero 12, DWR: .
Il portacolori di Sandro Cardaioli rimane sul secondo a tre lunghezze da Goldstream nel Botticelli. Questa linea lo penalizza nel contesto. Peccato perché nel Campobello (un’edizione invero non troppo qualitativa) aveva fatto intravedere mezzi importanti. Vargiu lo ha scelto quindi un mezzo punto in più è giustificato.
Firun (High Chaparral e Step DanzerC: 2, V:2, Fantino: Claudio Colombi, numero 3, gabbia numero 11, DWR: 3.
Il Rencati allenato da Stefano Botti si è finora nascosto evitando di incrociare le armi con i migliori. All’ultima ha vinto firun-debuttantibene in condizionata davanti ad avversari non trascendentali, tra cui High Explosive che incontrerà domani. Rimane una sorpresa.
Misty Love (Duke Of Marmalade e Misty HeightsC:7V:2, Fantino: Pierantonio Convertino, numero 9, gabbia numero 15, DWR: .
L’allievo di Simone Brogi per l’Aleali è l’ultimo degli stranieri presenti nel 132esimo Derby. Dovrebbe a regola essere il meno quotato. Ha provato anche la Listed in Francia dove è giunto quinto e ultimo. Deve essere migliorato tanto per raggiungere i milgiori.
Panther Cat (Tale Of The Cat e Committed ActressC:4V:1, Fantino: Gabriele Bietolini, numero 11, gabbia numero 14, DWR: 2.
Il portacolori di Nazareno Marchetti è chiuso anche lui dalla linea del Botticelli che lo ha  visto giungere al quarto posto. La presenza al Derby è soprattutto un premio per la passione.
Appunto (Kentucky Dynamite e AnaxandraC:7V:5, Fantino: Antonio Fresu, numero 1, gabbia numero 12, DWR: 2.
Dalla Sardegna arriva questo allievo di Cottu che per quanto possa essere snobbato dai palati fini dobbiamo dire che il suo l’ha sempre fatto vedere. All’ultima è quarto non lontano nel San Giuseppe dove però rendeva quattro chili. Già esserci è un bel risultato, ma si sa l’appetito vien mangiando.
High Explosive (Lope De Vega High FidelityC:2V:0, Fantino: Luca Maniezzi, numero 8, gabbia numero 10, DWR: 1½.
L’allievo di Klaudia Freitag è ancora maiden e le linee delle corse passate lo chiudono alquanto. Difficile pensare che possa contare davvero.
Ora Dei Desideri (Arcano e MisaayefC:6V:2, Fantino: Pasquale Borrelli, numero 10, gabbia numero 5, DWR: 1.
La valutazione molto bassa dell’ultimo Effevi non è sul cavallo in sé, ma sconto il suo probabile impiego nel Derby, da pacemaker per i più blasonati compagni di scuderia. Corresse da solo sarebbe sicuramente più in alto nelle nostre preferenze. Avrà un compito importante perché l’andatura sarà un fattore domani.

Antonio Viani@AntonioViani75

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...