Final Score trionfa nel Lydia Tesio e vola in Giappone?

Postato il Aggiornato il

final score lydia tesioL’ippodromo di Capannelle ha mandato in scena ieri la sua giornate clou, con il Lydia Tesio come evento principale. Nella corsa che tutti aspettavamo abbiamo avuto l’ulteriore conferma della bontà della forma italiana rappresentata dalla grandissima Final Score. L’allieva di Stefano Botti aveva un compito improbo dovendosi guardare da una serie di straniere molto temibili e da un paio di connazionali pronte a sfruttare un’eventuale passo falso.
All’uscita delle gabbie Fabio Branca rompeva subito gli indugi e decideva di passare al comando del gruppo per evitare di rimanere imbottigliato in uno schema troppo tattico e rischiare di far impigrire la sua campionessa dietro un treno di corsa troppo poco selettivo, conscio che i 2.000 metri di Roma non sono abbastanza lunghi e selettivi per la figlia di Dylan Thomas. Dietro di lei andavano a posizionarsi la tedesca Calyxa alla corda e al suo fianco la Incolinx Vague Nouvelle, appena dietro l’altra tedesca Lacy.
All’ingresso in retta Mirco Demuro portava la sua Vague sotto alla portacolori della Effevi che sembrava accusare questo affondo, però all’intersezione delle curve un perfetto Fabio Branca dava la stura alla figlia di Holy Moon che riprendeva un’azione più incisiva, tirando fuori le unghie e tornando a spingere a fondo. Ai 200 finali complice la risalita dalla corda di Lacy, che faceva muovere Final Score (comunque davanti a tutte) verso il centro pista, e la contemporanea discesa di Calyxa, facevano sì che Vague Nouvelle venisse presa in un sandwich che obbligava Mirco Demuro a riprendere in mano la sua allieva e in un certo senso a dire addio alle chance se non di vittoria, almeno di un piazzamento nei primi tre posti (l’indagine dei commissari non porterà a variazioni nell’ordine d’arrivo).
Negli ultimi metri Final con un coraggio da leonessa si difendeva dall’assalto portatole all’interno dalla mai doma Lacyfianl score lydia tesio2 che arriva molto vicina alla nostra campionessa. Alla fine la distanza tra le due sarà un muso, che consente però a Final Score di entrare nella storia, alla pari delle sue sorelle campionesse.
Onore alle sconfitte che ce l’hanno messa tutta per ribaltare il pronostico e portare via uno scalpo eccellente. Lacy, di proprietà del Gestüt Fahrhöf, con una tattica all’attesa e sfruttando tutti i buchi possibili, anche grazie all’abilità del suo interprete, il grande Andrea Atzeni, ha quasi commesso la rapina perfetta, così come Calyxa, che invece ha affrontato la tenzone a viso aperto e in mezzo alla pista senza nascondersi, purtroppo hanno entrambe trovato sulla loro strada una vera ragazza terribile che proprio non ne voleva sapere di perdere ieri.
Tante volte abbiamo fatto i complimenti alla Effevi e ai Botti per la loro bravura, però oggi glieli facciamo con ancora maggiore piacere perché aver creato e portato avanti una cavalla simile è davvero un grandissimo risultato in un’ippica italiana che vive un momento di crisi (prima di tutto culturale) e che dovrebbe fare i salti di gioia davanti a simili esempi di valore.
Adesso tutto lascia supporre che Final Score sia attesa da un viaggio in prima classe, destinazione Giappone e ultima fermata le scuderie di Yoshida, non ce ne rammarichiamo perché quanto poteva farci vedere in Italia lo ha fatto e ne abbiamo goduto a piene mani, è giusto che vada dove la sapranno apprezzare al massimo livello.
Inoltre la mamma speciale Holy Moon ci ha comunque voluto regalare un’altra femminuccia, figlia di Rock of Gibraltar, di nome Wordless e speriamo (facciamo già tutti gli scongiuri del caso) che la nuova arrivata possa davvero lasciarci senza parole, come hanno fatto le sue fantastiche sorelle.

Antonio Viani@AntonioViani75

2 pensieri riguardo “Final Score trionfa nel Lydia Tesio e vola in Giappone?

    […] al Lydia Tesio la domenica romana ci proponeva un compendio di corse all’altezza tra cui spiccava la classica […]

    "Mi piace"

    La top ten italiana del 2014 « DerbyWinner ha detto:
    2 gennaio 2015 alle 10:53

    […] perfettamente apparecchiata in pista dal solito Fabio Branca, il quale ha conquistato il suo terzo Lydia Tesio, il secondo consecutivo dopo il successo della sorellastra di Final Score, Charity Line, […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...