Benvenue con sorpresa a Milano.

Postato il Aggiornato il

its-02Il Milano 2014 va in archivio con la sorpresa delle sorprese, l’ultimo cavallo del campo il vero e proprio outsider, Benvenue (addirittura a 100 in lavagna), che non solo sfodera la prestazione migliore della sua carriera ma riesce nell’impresa di battere avversari che sulla carta dovevano essergli nettamente superiori.
Com’è possibile vi domanderete? Vien da rispondere: “Sono le corse, bellezza” (libera citazione da Humphrey Bogart, nello splendido film Deadline – in Italia conosciuto con il nome di “L’ultima minaccia”). A parte le battute, chi sicuramente ci credeva ciecamente era il Team Incolinx e ancora più precisamente il suo allenatore Raffaele Biondi, per il quale il cavallo, figlio di Iffraaj e Guest Harbour (Be My Guest), era ancora un soggetto inespresso nel suo potenziale avendo vinto soltanto in listed, lo Scheibler, a tre anni e non avendo, come conferma Biondi, avuto mai la possibilità di sfruttare un lungo periodo senza acciacchi o cali di forma. Certo, l’iscrizione sia al Milano sia all’Handicap Principale, il Trenno, ci fa credere che anche il team avesse qualche dubbio sulla reale consistenza di Benvenue, o forse, come ha argomentato sempre l’allenatore, è meglio correre a pari peso piuttosto che dare un peso troppo gravoso in un handicap, chissà.
Molti hanno avuto da ridire sul reale valore tecnico di questo Milano, magari anche a ragione, però il livello nostro ora è questo e le corse sono fantastiche anche perché forniscono sorprese, inoltre tutto sommato il panorama italiano dei cavalli italiani di 4 anni e oltre era ben rappresentato. c-24Il vincitore di Derby e Milano 2013, Biz the Nurse, era presente e ha fornito una accettabile linea arrivando terzo, anche se forse da lui ci si aspettava un passaggio qualitativo dai 3 ai 4 anni che non è arrivato e di questo da parziale conferma il suo mentore Stefano Botti. L’adottato tedesco Orsino, cavallo con una tempra d’acciaio, anch’esso ha fornito la sua linea arrivando secondo, trafitto dal finale fantastico del cavallo della Incolinx. Quarto arrivato l’americano della famiglia Ramsey, Steaming Kitten, che da buon 3 anni, ricordiamo il 4° posto nel Derby Italiano di quest’anno, riceveva molti chili e di questo sicuramente si è vantaggio ma che forse, a detta del suo allenatore Bietolini, ha nei 2400 di Milano una distanza troppo lunga per lui. Quinto e forse sotto le aspettative, il neo acquisto inglese, Awake my Soul, della Zaro (un bentornato d’obbligo alla storica giubba milanese) supplementato per l’occasione.
Gli altri hanno finito indietro, con i due alfieri della Effevi che forse hanno utilizzato una tattica troppo spregiudicata per il tipo di corsa.
Per finire torniamo a fare i complimenti ai vincitori, a un allenatore che ha compiuto brillantemente un passaggio non facile da Napoli a Milano per via delle enormi pressioni e aspettative che si portava dietro e forse l’urlo sentito davanti allo schermo nel salone del peso si portava dietro insieme alla felicità della vittoria anche un senso di liberazione da tante voci; a un fantino, che non smette mai di stupire per voglia di arrivare e che sta migliorando molto nella lettura delle corse, come il milanese Federico Bossa e infine il complimento maggiore va al proprietario che ha permesso tutto questo, Diego Romeo della milanese Incolinx, che per la passione dimostrata in tanti anni merita più di tutti questa vittoria e le nostre celebrazioni, avanti così Ingegnere. Quindi ora più che mai: Milan l’è on gran Milan.

Antonio Viani @AntonioViani75

3 pensieri riguardo “Benvenue con sorpresa a Milano.

    Domenica a san Siro: Il Giubileo « DerbyWinner ha detto:
    28 giugno 2014 alle 11:46

    […] L’unico tre anni al via, l’americano di Bietolini Steaming Kitten, quarto nel Derby e nel Milano, godrà del vantaggio di peso e sulla distanza ideale potrebbe tornare a graffiare, dando un po’ […]

    Mi piace

    La top ten italiana del 2014 « DerbyWinner ha detto:
    2 gennaio 2015 alle 10:52

    […] BENVENUE Uno degli arrivi più sorprendenti dell’anno è arrivato in un Gruppo I come il Milano, nella corsa faro della stagione primaverile milanese. Un esito emozionante e ricco di fascino, […]

    Mi piace

    Benvenue nuovo arrivo in razza! « DerbyWinner ha detto:
    2 novembre 2015 alle 11:06

    […] nato nel 2009, in pista si è distinto per una vittoria storica nel Milano 2014 (Leggi QUI) dove da grandissimo outsider, a 70 al tot e addirittura a 100 in lavagna, riportava la prova di […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...