Goldstream impressiona nel Botticelli

Postato il

ippodromo capannelle logoGiornata stellare per il team di Cenaia. Non solo i sigilli nel Parioli e nel Regina Elena, che come vi abbiamo raccontato negli articoli precedenti rappresentano un vero e proprio record, ma anche l’affermazione nel Botticelli con Goldstream.
La listed romana sui 2100 è uno dei due trial tradizionali – l’altro è l’Emanuele Filiberto di san Siro – per i soggetti che hanno ambizioni da Derby.
Questa edizione presentava nove soggetti al via dopo il ritiro del vincitore del San Giuseppe Fantastic Love. Il betting premiava Goldstream (Martino Alonso) che alla fine chiudeva molto sotto la pari a 1,4 e ben lontano da soggetti interessanti ma che rientravano quali il vincitore del Campobello Time Chant (War Chant), a 5,26, e il secondo del Berardelli Panther Cat (Tale Of The Cat), oltre l’otto. Altro atteso era il Ciampoli Sopran Achille (Cape Cross) sopra l’otto pure lui.
Il figlio di Martino Alonso con Cristian Demuro in sella seguiva le mosse iniziali di Barbarous e Panther Catgoldstream botticelli 2015 che prendevano la testa e scandivano il ritmo. A metà della retta Goldstream si trovava ancora dietro al duo di testa ma, con al solita bravura, Cristian lo lanciava in un varco tra i due e qui veniva fuori in poco meno di duecento metri un vero pezzo di bravura del vincitore che piazzava uno scatto fulmineo per staccarsi di dosso i due avversari e allontanarsi anche da Time Chant che provava, senza riuscirci, dall’esterno a chiudere il divario. Alla fine le distanze dal secondo, Time Chant, saranno tre, anche perché Demuro si è limitato a controllare senza più spingere. Al terzo Sopran Achille a sei lunghezze che ha battuto Panther Cat nella volata per l’ultimo gradino del podio.
Promosso a pieni voti questo prodotto tutto Made in Botti, Deni l’allevamento, Dioscuri la proprietà e ovviamente Stefano Botti il training, ci ha davvero impressionato per la facilità con cui è scappato via in pochi tempi di galoppo e per la sensazione di fare tutto senza apparente sforzo, qualità innata dei campioni.
Continua la sua striscia da imbattuto che passa a quattro e soprattutto con un crescendo di consapevolezza nei propri mezzi che da adito a pensare in grande. L’obbiettivo Derby non è più un miraggio ma un’eventualità concreta.
Non sappiamo dirvi se sia meglio Goldstream oppure il Greg Pass della Incolinx visto sabato a Milano nel Filiberto oppure ancora la femmina volante della Effevi Sound Of Freedom, lasciamo a voi appassionati la decisione, però siamo certi di avere visto tre ottimi cavalli che sapranno dare il loro meglio nella giornata clou romana e soprattutto che nobiliteranno la corsa più importante del nostro galoppo, magari con l’aggiunta di qualche estero.
A oggi crediamo sia difficile chiedere di più!

Antonio Viani@AntonioViani75

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...