Queen’s Jewel domina il Prix Penelope e si presenta per il Diane

Postato il Aggiornato il

france galopIeri a Saint-Cloud era in programma un convegno dove spiccava il Prix Penelope, Gruppo 3 sui 2100 metri, un’importante prova di preparazione per le cavalle con ambizioni classiche e di Prix de Diane in particolare.
Alla vigilia tra le sei partenti (non molte ma tutte con qualità elevata) era molto attesa la puledra di Freddy Head Queen’s Jewel che il trainer ritiene la sua migliore carta sulla distanza per la primavera e le attese non sono state tradite. La favorita, poco sotto il tre al PMU, ha lasciato il ruolo di battistrada a Starsic, con Soumì in sella, e in retta ai 200 finali la femmina da Pivotal  ha spostato per andarsene in solitudine e con una confidenza ammirevole sotto il bravo Maxime Guyon che la portava al traguardo in solitudine con quasi due lunghezze di vantaggio su Spring Leafs (Footstepsinthesand) e terza Princess Charm (Rip Van Winkle). Invece ha parzialmente deluso la tedesca dell’Ammerland Baltic Comtesse, sorellastra di Baltic Baroness e controfavorita a tre e mezzo, chequeen's jewel penelope ha chiuso quinta a cinque dalla vincitrice.
Quest’ultima è di proprietà e allevamento dei fratelli Wertheimer e dopo un esordio vittorioso a inizio marzo di quest’anno in debuttanti sul pesante sempre a Saint-Cloud si è riproposta alla grande ieri e ora il traguardo Diane è più vicino. A questo proposito Head ha dichiarato che prima della grande corsa del 14 giugno Queen’s Jewel avrà un’altra prova preparatoria di avvicinamento, o il Saint-Alary del 24 maggio oppure il Cléopatre il 13 dello stesso mese. Inoltre Head ha continuato argomentando: “sono contento della prova anche perché era la prima volta che correva su terreno buono e dopo averci messo un poco a prendere l’azione ha accelerato bene. È ancora una cavalla abbastanza verde e quindi non so ancora dove piazzare l’asticella, però mi piace parecchio”.
In giornata da segnalare anche la vittoria in reclamare di Zamuja (Mujahid) per i colori dell’appassionato Riccardo Angioli e il training di Alessandro Botti, la monta di Cristian Demuro e l’allevamento del Marchese todayGuglielmi, insomma una vittoria tutta Made in Italy.
Oggi ancora Italia da seguire con Gianluca Bietolini che presenta a Chantilly Eye Candy Kitten, una Ramsey che ha vinto al debutto, oltre a Angry Kitten in handicap entrambi montati da Cristian Demuro. I Botti invece in handicap propongono Himalayen sempre monta Demuro.
Oltre alla Francia oggi binocoli puntati vero l’Inghilterra dove comincia il meeting delle Craven. Oggi le Nell Gwinn Stakes, Gruppo 3 per femmine in preparazione ghinee, sui sette furlong, oltre a due Listed sempre per tre anni e una prova legata alle aste Tattersalls.
Ovviamente vi terremo aggiornati come d’abitudine su tutti i campi esteri!
Rimanete sintonizzati su DerbyWinner!

Antonio Viani@AntonioViani75

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...