San Siro: assolo di Reset in Blue nel Degli Occhi, Waaleef nel Calvairate

Postato il Aggiornato il

cavallo_leonardo_3La domenica milanese ci regala sempre motivi su cui discutere. Innanzi tutto abbiamo visto un canter di salute da parte di Reset in Blue. La figlia di Intikhab non ha solo vinto il Cesare Degli Occhi, lo ha dominato in maniera quasi imbarazzante vincendo di otto lunghezze senza essere mai richiesta da Fabio Branca, che non ha dovuto creare nulla se non permettere alla sua allieva di fare tutto da sola. Favoritissima al betting, sotto il mezzo, si è sistemata nel gruppo e non appena arrivata ai 400 ha deciso che era tempo di chiudere la partita e ha lasciato le avversarie sul posto per andare a vincere. Il Regina Elena è per forza di cose il prossimo obbiettivo per la femmina della Effevi, ma saremmo davvero curiosi di vederla misurarsi con straniere di livello, qui da noi oppure in trasferta all’estero, per capire il suo realeIMG_1509 valore, vista la facilità dimostrata oggi crediamo davvero possa essere competitiva.
Le avversarie purtroppo per loro hanno potuto solo fare da comparse, troppo il divario esistente. Pozzielli (Shaweel) ha fatto quello poteva, non era certo la cavalla più attesa e comunque un secondo posto non è da disprezzare, Bewitched (Siyouni) al rientro ha proposto un bel finale riuscendo a pizzicare la terza piazza su Aria di Primavera (Selkirk) che è forse quella che più ha deluso, probabilmente terreno e rientro non le sono stati favorevoli, ma certo che per la femmina della Blueberry le speranze di una primavera da grande protagonista sembrano svanire.
Piccola nota a margine: anche quest’anno la Effevi ha una cavalleria in grado di dominare le nostre corse principali e ricordiamo che i vari Hero Look, Dylan Mouth e compagnia devono ancora rientrare. Ormai è una regola e sembra quasi banale, ma non lo è per nulla, essere da anni sulla breccia significa avere una reset in blue - degli occhigestione di scuderia perfetta, con ogni tessera posizionata al posto giusto e con ogni soggetto che rema in perfetta sincronia con gli altri e questa perfezione merita solo applausi.
La giornata però non ha soltanto avuto questo lampo, anzi fin dalla prima corsa abbiamo assistito a corse tirate con finali palpitanti e talvolta sorprendenti, insomma quello che chiediamo alle corse dei cavalli. Nella prima, la maiden sul miglio allungato, ha avuto la meglio l’Effevi Barbarous (Lope De Vega), che in una lotta a tre sul palo ha messo davanti un musino nei confronti di Cima Evolution (Lord Shanakill) e Mr Daki (Big bad Bob) che veniva su come un treno negli ultimi cento metri. Bella corsa e sensazione che tutti e tre i protagonisti possano essere cavalli dal futuro assicurato.
Alla seconda, sul miglio del Calvairate un altro arrivo al cardiopalmo, questa volta con tre cavalli su di una linea ai 150 finali, all’interno Another Way (Thewayouare), poi Mia Eccellenza (Exceed and Excel) e più al largo diwaaleef - calvairate tutti l’importato Waaleef (Nayef). Sul palo ancora una strettissima foto che premiava stavolta l’allievo di Marras che per il tempo di galoppo favorevole batteva Mia Eccellenza. Ottima prima corsa italiana per questo ex allievo inglese di Marco Botti che dopo aver vinto in handicap (di classe 5) in terra d’Albione ha preso la sua seconda affermazione. I proprietari, la scuderia L.A.1991, ovviamente felici e anzi convinti che il cavallo vada meglio su un terreno meno pesante di quello odierno, sensazione che ci sentiamo di condividere e comunque visto il risultato crediamo sia un piacere avere di questi problemi. Obbiettivo Parioli già nel mirino per lui, anche se è possibile una tappa intermedia.
Ultima condizionata il Dei Laghi sui 1200, dove abbiamo finalmente ritrovato il miglior Pensierieparole (Exceed and Excel) che sulla distanza corta è davvero pericoloso e infatti si è fatto un sol boccone (tripletta in gioranta per Branca) degli avversari comandando da un capo all’altro la corsa e passando sul palo con un vantaggio netto, otto lunghezze, su Avabin (Amadeus Wolf) che a sua volta ha regolato Trust You (Kheleyf). Bella prestazione e iniezione di fiducia per questo Cocktail dal futuro assicurato fino ai 1200.
Per finire nell’Olona, bell’handicap sul miglio, grandissima affermazione per Beauty Of Art (Art Connoisseur), la femmina di Grilli, con Maniezzi in sella (tripletta anche per lui), che si è distesa alla grande sul terreno pesante ed è andata a vincere con facilità su Arte Volante. Un nome nuovo, anch’essa importata dall’Inghilterra, che certamente ha sfruttato un peso non proibitivo ma che ha anche fatto vedere di saper muovere molto bene le gambe. Da seguire attentamente nel futuro.
Come dicevamo in apertura, una domenica milanese che ci fornisce tanti spunti e nuovi cavalli per farci sognare, non poco per essere solo all’inizio della stagione… è l’ippica bellezza!

Antonio Viani@AntonioViani75

Un pensiero riguardo “San Siro: assolo di Reset in Blue nel Degli Occhi, Waaleef nel Calvairate

    […] terzo nel Calvairate alle spalle dell’importato Waaleef (Nayef) il sauro di Marras che dopo l’esordio vincente e grintoso chiede il pass prestigioso per la classica romana. Il qualitativo campo del Gardone si […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...