Arima Kinen: un’enorme folla saluta la straordinaria Gentildonna

Postato il Aggiornato il

gentildonnaArima Kinen, la corsa che forse non fermerà il Giappone ma che è  più seguita della finale di Coppa del Mondo di calcio, e non scherziamo, infatti questa mattina per la 59esima edizione sono accorsi all’ippodromo di Nakayama ben 115.878 spettatori, ad assistere al Gruppo 1 sui 2.500 metri.
Una folla enorme che ha potuto rendere omaggio alla femmina per antonomasia dell’ippica nipponica, la popolarissima Gentildonna che con la vittoria odierna ha raggiunto le sette affermazioni al massimo livello, raggiungendo in questo particolare record il padre, lo stallone numero 1 in Giappone, Deep Impact.
Si correva non soltanto per la gloria visto che nell’Arima Kinen il premio monetario complessivo era di oltre 4 milioni di dollari, di cui circa la metà al vincitore.
L’allieva di Ishizaka usciva bene dalla gabbia numero quattro installandosi al terzo posto, un paio di lunghezze dietronakayama Verxina e Epiphaneia che menavano le danze mantenendo un ritmo costante che non consentiva ai rivali di avvicinarsi. Gentildonna e Keita Tosaki non parevano preoccuparsi troppo, mantenendo la leadership sul gruppo con Tosen Ra che cercava senza riuscirvi di filtrare alla corda e rubare la posizione alla femmina.
All’inizio della curva Gentildonna capeggiava il gruppone che richiudeva lo strappo dai primi due e anzi all’ingresso in retta, sfruttando la flessione del numero 2, Verxina, si trovava al secondo posto all’esterno di Epiphaneia. Ai 300 finali partiva l’attacco poderoso e Epiphaneia doveva inchinarsi allo strapotere della figlia di Deep Impact, anche se solo ai 100 finali. Al secondo posto giungeva a tre quarti di lunghezza To The World grazie a uno scatto bruciante che gli faceva conquistare la gentildonna2seconda moneta davanti a Gold Ship e Just a Way, solo quinto Epiphaneia, che per l’andamento della corsa avrebbe sicuramente meritato di più.
La figlia di Deep Impact nell’annata aveva riportato in marzo lo Sheema Classic in Dubai su Cirrus Des Aigles e poi aveva toppato il Takarazuka Kinen a giugno arrivando nona dietro al vincitore Gold Ship e infine a novembre era prima seconda nel Tenno Sho e poi quarta nella Japan Cup, proprio dietro a Epiphaneia.
Ultima vittoria di una straordinaria carriera per Gentildonna, a cui una folla di oltre 40.000 persone ha tributato un grande saluto a fine convegno, al momento della cerimonia di congedo delle piste, per una femmina che oltre a vincere la Triple Crown femminile, è stata Horse of the year nel 2012 e ha compiuto lo straordinario back to back l’anno scorso nella Japan Cup (vittoria sia nel 2012 sia nel 2013).
Basterebbe questa chiusura per far capire quanto sia popolare la nostra amata ippica in Giappone, ve la immaginate una cosa simile in Italia?

Antonio Viani@AntonioViani75

2 pensieri riguardo “Arima Kinen: un’enorme folla saluta la straordinaria Gentildonna

    La top ten mondiale 2014 « DerbyWinner ha detto:
    4 gennaio 2015 alle 15:09

    […] carriera fatta di ben sette Gruppi I. Alla cinque anni di Sei Ishizaka mancava soltanto l’Arima Kinen che puntualmente è arrivato, in una stagione che l’aveva vista trionfare soltanto in marzo a […]

    "Mi piace"

    […] fu l’Arima Kinen… Ebbene sì, la vittoria nell’ultima classica nipponica ha consegnato lo scettro di miglior cavallo giapponese del 2014 alla strepitosa Gentildonna. Il […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...