Champions Cup: dal dirt esce Hokko Tarumae

Postato il Aggiornato il

japan cup dirtPoche ore fa in Giappone si è svolta la Champions Cup, già conosciuta come Japan Cup Dirt, sfida di Gruppo 1 e in origine in programma a Tokyo, sui 2.100, il giorno antecedente la Japan Cup e poi fino all’anno scorso ad Hanshin con la distanza ridotta a 1.800. Quest’anno altra modifica e spostamento presso l’ippodromo Chukyo di Nagoya dove sono stati in sedici a raccogliere la sfida sul miglio allungato in senso antiorario e per un montepremi a dir poco elevato, ben 196milioni di Yen, circa 1,9 milioni di dollari e quasi un milione al vincitore.
Il favorito della vigilia era il giapponese Copano Rickey, il quattro anni da Gold Allure (ennesimo figlio dello stallone base nipponico Sunday Silence) vincitore nell’annata delle February Stakes (Gr.1) e delle Kashiwa Stakes (Gr. 1) entrambe sul sul miglio, poi sconfitto nel Teio Sho sul doppio chilometro e infine rientrato vincendo a inizio novembre nel JBC Classic sui 2000 dove ha battutto quattro dei cavalli oggi presenti.
Unico straniero presente era lo statunitense Imperative (Bernardini) il californiano montato da Kent Desormaux,chukyo racecourse viene dal nono posto nella Breeders’ Cup Classic con Frankie Dettori in sella. Dall’Europa nessun cavallo ma alcuni cavalieri sì, dall’Inghilterra arriva Ryan Moore, forte di un record 2014 di 15 vittorie in Gruppo 1 ottenute in sette differenti paesi, ingaggiato per Kurino Star O. Assieme a lui anche William Buick che è stato scelto per Chrysolite secondo nel JBC Classic vinto da Copano Rickey.
All’apertura delle gabbie davanti a tribune strapiene prendeva presto il comando proprio Ryan Air Moore su Kurino Star O che imboccava al comando la prima curva davanti a Hokko Tarumae (King Kamehameha) e Grape Brandy (Manhattan Cafe), mentre il favorito era nel mezzo del gruppone con la destra libera e al suo interno l’invader Imperative. Le posizioni di  testa non mutavano granché lungo la dirittura e sull’ultima curva. All’ingresso in retta Hokko Tarumae assieme a Roman Legend (Special Week) si facevano sotto al leader creando un terzetto in linea che iniziava la retta finale accompagnato da un vero boato da parte del folto pubblico.
In retta Kurino Star O però finiva la benzina e veniva scavalcato dai due rivali per lo scatto finale con l’aggiunta dall’esterno di Namura Victor (Zenno Rob Roy) che in rimonta andava in caccia dei due. Sfruttando la posizione in corda Hokko Tarumae si difendeva da ogni attacco degli avversari e andava a vincere la Champions Cup con una hokko tarumaemezza lunghezza sull’accorrente Namura Victor e terzo a contatto Roman Legend. Male il favorito Copano Rickey che ha provato una sortita a centro pista dall’ultima curva ma non è mai riuscito a entrare nel vivo della corsa, così come Imperative che a inizio retta ha desistito finendo quindicesimo.
Il cinque anni vincitore, contro favorito della vigilia, ha corso con questa 19 volte conquistando dieci vittorie (compresa questa), a marzo di quest’anno si era piazzato sedicesimo nella Dubai World Cup ed era giunto quarto al rientro lo scorso novembre nel JBC Classic, in precedenza nell’annata aveva trionfato solo una volta in un Gruppo 2 locale. Certamente questa è la migliore affermazione per l’allievo di Nishiura che deve ringraziare anche una monta perfetta da parte del suo interprete Hideaki Miyuki, che ha sfruttato la scia del battistrada Kurino lungo la maggior parte del percorso e poi intuendo la sua possibile flessione si è spostato dalla corda superandolo e riposizionandosi allo steccato dove si è difeso da ogni attacco.

Antonio Viani@AntonioViani75

Un pensiero riguardo “Champions Cup: dal dirt esce Hokko Tarumae

    […] era per vedere all’opera Copano Rickey il figlio di Gold Allure che dopo la brutta prova nella Champions Cup ed essere stato secondo di Hokko Tarumae nel Tokyo Daishoten (Gr. 1), a fine gennaio si era imposto […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...