Arqana yearlings: un successo!

Postato il Aggiornato il

deauville_07Che la Francia sia un paese  dove l’ippica gode di buona salute è noto ai più. Però che a ogni anno si battano i record precedenti nelle aste è cosa che fa sempre un certo effetto.
Anche quest’anno infatti le vendite yearlings d’agosto organizzate dalla maggiore società d’aste francese, Arqana, sono andate oltre le più rosee aspettative. Essendo tra le prime in calendario in Europa danno sempre un’idea di fondo dell’andamento del nostro settore, quantomeno a livello europeo. Vista lo svolgimento delle aste di Deauville viene da pensare che in Europa il mercato dei purosangue vada alla grande, infatti i risultati complessivi indicano che rispetto al 2013, pur con una riduzione dei puledri presentati da 335 a 324 (-3%), il movimento totale è aumentato dai 33.790.000,00 euro del 2013 ai 38.807.500,00 di quest’anno, quindi un aumento di quasi il 15%. Non solo, il prezzo medio di acquisto è proporzionalmente passato da 134.622,00 a 146.998,00 euro (+9%) e il mediano è addirittura schizzato da 80.000 a 90.000,00 euro, un più 12,5% davvero ottimo. Questi splendidi risultati si sonodeauville_08 ottenuti anche con un aumento del numero dei venduti in percentuale ai presentati che è passato da un ottimo 74,93% a un quasi perfetto 81,52%, il massimo dal 2000 in poi, segno che allevatori e i consigner hanno raggiunto nella grande maggioranza dei casi il valore che si erano proposti, difatti le vendite all’amichevole si sono ridotte da 15 a sole 5. Rispetto agli anni precedenti la cifra d’affari totale è sui  livelli del trienno 2007-2009, quando però i cavalli presentati errano trai il 40 e il 50%in più, inoltre quest’anno il top price è inferiore ad anni passati perciò le statistiche sono ancora più significative.
Andando a vedere più in profondità questi risultati notiamo che i prodotti sopra il milione sono stati tre e il top price è stato realizzato da una figlia di Monsun (ultima annata per lo stallone deceduto) con madre la tedesca Sasuela (Dashing Blade) che ha prodotto già ottimi cavalli come Soberania, Seismos, Samba Brazil e con una linea femminile fantastica con dentro la madre di Schiaparelli, Samum e per finire Sanwa, la mamma di Sea The Moon. Una carta simile era presentata dall’Haras des Monceaux ed è stata acquistata per 1.200.000,00 euro dall’agente Tony Nerses per la connection Al Homaizi e Al Sagar. L’agente ha affermato che la cavalla era l’obiettivo primario dell’asta e che un simile pedigree non si poteva lasciare andare via (beato lui, aggiungiamo noi). Ora la cavalla andrà diretta al Blue Diamond Stud e più avanti si deciderà sul trainer.
deauville_04Il secondo prezzo più elevato è stato per un figlio di Invincible Spirit e Prudenzia, mamma di Chicquita, anch’esso presentato dal Monceaux che ha raggiunto quota 1.100.000,00 euro, mentre al milione si è arrivati per un’altra femmina figlia dello stallone migliore del mondo, Galileo, e di Dance Secretary piazzata di gruppo e al primo prodotto da fattrice. Il quarto e il quinto acquisto in ordine di prezzo, poco sotto il milione, sono stati effettuati da Michael Magnier,che in totale ha effettuato sei acquisti per un importo complessivo di € 2.775.000,00. Nei primi dieci acquisti ben otto sono femmine e due soli maschi. Molto bene anche i Sea The Stars con il top a 700.000,00 euro per un maschio con mamma Vedela della famiglia Aga Khan. Sempre analizzando i primi dieci per importo troviamo due prodotti ciascuno per Galileo, Sea The Stars, Monsun e Invincible Spirit, uno ciascuno per Dansili elogo_arqana Shamardal. Sopra o pari al mezzo milione sono stati aggiudicati ben 14 cavalli.
Per quanto concerne gli acquirenti come abbiamo accennato ormai le aste Arqana rivaleggiano con le migliori inglesi, difatti tutti i bei nomi dell’ippica mondiale erano presenti oppure hanno delegato i vari agenti altro segnale della globalità raggiunta. Anche alcuni acquisti tricolori tra cui, il più significativo, una figlia di Sea The Stars e Katyusha, sorella piena di Rule of Law, per 130.000 da parte del San Paolo Agri Stud. Attivi anche gli agenti italiani con Federico Barberini che ha concluso tre acquisti, tutte femmine, il più caro per 110.000,00 euro una femmina da Lawman, mentre Marco Bozzi ne ha presi cinque, quattro maschi e una femmina, per un importo complessivo di € 387.000,00 e acquisto più caro un Fastnet Rock da 125.000,00.
Le aste non sono ancora finite infatti oggi passerà il volume 2, meno pregiato ma forse più alla portata di tutti e con stalloni che dovrebbero essere più precoci e veloci. Quindi affrettatevi!

Antonio Viani@AntonioViani75

2 pensieri riguardo “Arqana yearlings: un successo!

    Aste Arqana yearling v.2 « DerbyWinner ha detto:
    20 agosto 2014 alle 16:40

    […] la tre giorni di aste Arqana che vi abbiamo raccontato (Leggi QUI) è stata un successo, che aggettivo dovremmo usare per un’asta che ha migliorato il proprio […]

    Mi piace

    Aste BBAG: mercato in crescita « DerbyWinner ha detto:
    3 settembre 2014 alle 10:48

    […] deceduto nel 2012, ha realizzato il top price come successo alle aste Arqana di fine agosto (Leggi QUI). Molti, la maggioranza, gli acquisti esteri, principalmente francesi e inglesi, tra questi alcuni […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...