stayer

Idee stravaganti dall’Australia

Postato il Aggiornato il

Melbourne Cup DayNel nostro continuo girovagare tra le mille notizie di internet abbiamo scovato un bell’articolo sulla “bibbia ippica”, il Racing Post, a firma Sam Walker, che riferiva di una voce circolante negli ambienti ippici australiani, i quali sarebbero propensi a porre un tetto ai concorrenti stranieri nelle future Melbourne Cup. Insomma per i down under gli esteri sono troppi e troppo agguerriti e visto che dal 2009 non vincono la “corsa che ferma una nazione” con un cavallo allevato in casa, l’idea sarebbe quella di fregarsene della globalizzazione, del libero mercato e del confronto tra ippiche differenti a tutto vantaggio del protezionismo più puro, senza pensare che molto del successo della corsa deriva proprio dalla presenza di protagonisti provenienti da fuori. Leggi il seguito di questo post »

Il St. Leger ha un futuro?

Postato il Aggiornato il

owner & breederOwner & Breeder, il mensile inglese di allevatori e proprietari del galoppo inglese nell’ultimo numero riportava un interessante articolo del Presidente della TBA (Associazione Allevatori) Richard Lancaster, nonché ex manager dello Shadwell Stud. Un pezzo che pur parlando della situazione inglese può essere utilizzato per analizzare quella italiana e insieme riflettere sui diversi approcci tra i due paesi. Nello scritto si evidenzia la necessità di un bilanciamento, in fase di pianificazione, tra le varie distanze nelle corse programmate. Visto l’avvicinarsi delle prove classiche sulle lunga distanza, St.Leger in primis, nulla è più attuale.
Leggi il seguito di questo post »