Day four: Quiet Reflection e Qemah nei Gruppi 1 e Across The Stars nel piccolo Derby

Postato il Aggiornato il

royal ascotOggi sarà l’ultimo giorno del Royal Ascot 2016 ma ancora vi dobbiamo il day four di giovedì. Come detto nel titolo nella Coomonwealth  Cup sulla breve è arrivata la vittoria di Quiet Reflection, ennesimo prodotto di Showcasing che si sta facendo ben valere.

La femmina di Burke ha approfittato di uno sbandamento improvviso e a nostro avviso decisivo del leader Kachy (Kyllachy) che a circa 200 dal palo dal centro pista si è portato verso lo steccato delle tribune senza che il suo jockey Kingscote, invero forse troppo lento a cambiare mano alla frusta, potesse far nulla. Questo cross ha quantomeno fatto perdere un paio di lunghezze all’allievo di Tom Dascombe che ne finale è tornato a correre dritto e infatti ha salvato il secondo posto dall’O’Brien Washington DC (Zoffany) (Video QUI).

Lo stesso trainer, facendo comunque i complimenti alla vincitrice, si è rammaricato dell’azione scomposta del suo allievo, una cosa mai avvenuta prima e per la quale non sa darsi una spiegazione.

Questo però non deve sminuire i meriti di Quiet Reflection che non appena trovato il buco giusto si è lanciata verso la vittoria (correndo dritta, cosa che aiuta…) facendo gioire immensamente i proprietari, le cui scene di giubilo vi alleghiamo QUI perché sono davvero uniche e la dicono lunga sul valore di una vittoria di Gruppo 1 e ad Ascot.

Per il jockey Dougie Costello prima affermazione in Gruppo 1 in piano (sì perché è anche fantino in ostacoli) e per la tre anni quinta affermazione consecutiva, sei in sette uscite, e dopo due vittorie in Gruppo 3, una in Gruppo 2 finalmente arriva il sigillo più importante.

Nelle Coronation, Gruppo 1 per femmine sul miglio, a far festa è stato l’Al Shaqab Racing con una Qemahqemah coronation 2016 semrpe nel gruppo e che Gregory Benoist ha montato alla grande trovando al momento giusto, ai 300 finali, il varco per sprintare – diciamo che un piccolo ringraziamento lo deve fare anche a Now Or Never che gli ha aperto la via sbandando sensibilmente verso lo steccato opposto alle tribune – lanciando a velocità doppia la figlia di Danehill Dancer che non aspettava altro che distendersi e cambiare passo per andare a vincere la prova di quasi due su Nemoralia e Alice Springs, con al quarto Now Or Never.

Vittoria a tinte bianco, rosse e blu visto che la cavalla è allenata da Jean Claude Rouget, oramai un habitué delle Coronation vista la sua precedente affermazione con Ervedya. Qemah arrivava alla corsa dopo il terzo posto nelle Ghinee francesi dietro a La Cressoniere, una delle favorite del Diane di domenica. Rouget ha affermato che con la curva la cavalla rende meglio e soprattutto è stata meno nervosa rispetto alla prova in pista dritta a Deauville.

Nelle King george VII invece affermazione perentoria di Across The Stars (Sea The Stars) su Beacon Rock, proprio lui, il portacolori di O’Brien che doveva correre il nostro Derby (Video QUI).

Oggi si chiude il meeting con le Diamond Jubilee in primo piano.

Antonio Viani@DerbyWinnerblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...