Day One October Yearling di Tattersalls, top a 1,3 milioni per Galileo e indicatori in ascesa!

Postato il Aggiornato il

Tattersalls_UKPrimo giornata delle October Yearling di Tattersalls di Newmarket, senza tema di smentita il miglior book che si possa trovare in Europa, quanto a qualità delle mamme e degli stalloni presenti.
Quest’anno le aste sono partite subito forti, ennesimo segno che la crisi è passata e gli acquirenti – in questa occasione i team principali dell’ippica mondiale – hanno desiderio di investire in prodotti di qualità in grado di fargli sognare.
Il “sogno più grande” è stato acquistato da John Magnier, chef del Coolmore, e si tratta di una femmina (ricorrente il top al femminile, solo un caso? Per noi no) dallo stallone principe del galoppo oramai da alcuni anni, Galileo, che ha raggiunto la cifra di 1,3 milioni di ghinee. La bella puledra è stata presentata dal New England’s Stud, allevata dal Triermore Stud, ed è il prodotto della figlia di Bernardini A Z Warrior, vincitrice in Gruppo 1 negli States e già mamma di un due anni dallo stesso stallone (Pedigree QUI).
La concorrenza era molto agguerrita visto che gli under bidder erano il China Horse Club, potenza emergente del galoppo globale, nonché molti agenti come Hugo Lascelles, John Warren e Stephen Hillen.

Sopra il milione (1 milione 250mila ghinee) ancora un puledro da Galileo e Alluring Park (GreenLot 30 TBK1 V0528©Tattersalls Desert) (Pedigree QUI) fratello pieno della Oaks winner Was e della tre anni Al Namaah secondo nel Cleopatre, nonché fratellastro anche di Janood. Accquistato anch’esso da Magnier, scatenato ieri con altri due acquisti tra i primi dieci, una femmina da Redoute’s Choice e un maschio da Nathaniel.
Terzi e quarti due prodotti da Dubawi – l’altro stallone top del settore anche se ancora non può dirsi al livello del figlio di Sadler’s Wells – una femmina da Badee’a (Marju) mamma di vincitori a livello di Listed, acquistata dal China Horse Club per 900mila e un maschietto da Alsindi vincitrice di Gruppo 3 portata a casa dal Blandford Bloodstock a quota 750mila.
La progenie di Frankel si trova al sesto posto con un figlio dalla ottima Dar Re Mi che è passato all’Al Shaqab Racing per 750mila. In totale ben 15 lotti sono passati di mano per una cifra superiore al mezzo milione!
In totale nel Day One 123 lotti venduti per 29 milioni 679mila ghinee, una media sopra le 241mila e una mediana di 160mila ghinee.
Numeri stratosferici raffrontati al 2014, dove il fatturato era poco sopra le 20 milioni di ghinee (però con soli 107 venduti) e la media a 188mila, con una mediana di 140mila. Dunque in termini percentuali rialzi a due cifre per tutti gli indicatori. Teniamo sempre presente che si tratta del primo giorno e ce ne saranno altri due, però chi ben comincia…

Antonio Viani@DerbyWinnerblog

Photo Lot 30©Tattersalls

2 pensieri riguardo “Day One October Yearling di Tattersalls, top a 1,3 milioni per Galileo e indicatori in ascesa!

    […] two e ancora fuochi d’artificio a sette cifre, se il primo giorno (QUI il resoconto) del Book 1 delle October di Tattersalls ne aveva fatti registrare due, oggi i lotti milionari sono […]

    Mi piace

    […] dal Newsells Park Stud già consignor della femmina da Dubawi top price del Day Two (Resoconto Day 1 QUI e Day Two QUI). Vicini a questo importo si sono posizionati il China Horse Club che per 775mila ha […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...