Nel Le Marois è dominio Fabre con Esotérique e Territories.

Postato il

france galopIl lungo ferragosto deauvillaise è appena terminato con la disputa del convegno domenicale che aveva nel Jacques Le Marois il suo perno.
La sfida di Gruppo I, sul miglio in pista dritta per tre anni e oltre, è stata brillantemente portata a casa dai soggetti allenati da André Fabre che ha fatto un uno-due con Territories e la femmina Esotérique, rispettivamente il primo e la seconda favorita del betting. Ad avere la meglio però è stata quest’ultima, la femmina portacolori di Edouard de Rothschild, dopo aver seguito i battistrada, Estidhkaar e Belardo, ben coperta in mezzo al gruppo molto compatto per due terzi del percorso.
Solo negli ultimi 250 il raggruppamento ha iniziato a sfaldarsi con la figlia di Danehill Dancer che trovava uno spazio per piazzare il cambio di passo seguito solo dal compagno di training Territories (Invincible Spirit) che però non dava mai l’impressione di poterla raggiungere. Sul palo il vantaggio della femmina era di oltre un lunghezza sul maschio, mentre al terzo posto sbucava la sorpresa tedesca Wild Chief (Doyen) che sul palo sfilava l’ultimoesoterique le marois gradino del podio al qatariano Lightning Spear (Pivotal).
L’allieva di Fabre dunque si rifà a stretto giro dopo il posto d’onore di una settimana addietro, nel De Gheest, dove i 300 metri in meno hanno fatto la grande differenza tra la vittoria e il secondo posto e ha mostrato un cambio di passo fenomenale su una pista che ha confermato di amare, visto che l’ultima sua affermazione era avvenuta proprio qui lo scorso anno ad inizio agosto nel Prix de Rothschild. Adesso per la Danehill Dancer si aprono le porte della Breeders’ Cup anche se altre opzioni potrebbero essere il Moulin de Longchamp e le Sun Chariot, percorso già seguito lo scorso anno dall’allieva di Fabre. D’altro lato per nulla scoraggiato il team, Godolphin, dello sconfitto che ritiene la prestazione di Territories valida e forse penalizzata dal terreno poco scorrevole.

Il Minerve, Gruppo III per femmine sui 2500 metri, è stato deciso dall’Aga Khan Candarliya (Dalakhani) in un finale molto combattuto con l’allieva di Royer-Dupré che alla fine sopravanzava Yaazy e le due Al Shaqab di aim to please boutinFabre, Al Naamah e Shahah.
Nel Boutin, interessante Listed sui 1400 per due anni, successo di Aim To Please (Excellent Art) training Doumen che a 150 del palo è scappato seguito dall’altra sorpresa, lo spagnolo di Delcher-Sanchez Mangusto (Roderic O’Connor) montato dal nostro Cristian Demuro, per andare a vincere in solitudine con tre e mezza di margine su Mangusto e terzo Du Pyla (Vertigineux), il favorito molto indietro.
Nell’altra Listed il Houyvet, per tre anni sui tre chilometri, ancora un secondo per Demuro con Paradise (Samum) che si è dovuto inchinare al Fabre, colori Godolphin, Big Blue (Galileo) il quale torna al successo dopo il debutto vincente dello scorso ottobre e una lunga serie di piazzamenti.

Purtroppo oggi dobbiamo chiudere con una notizia che non avremmo mai voluto dare: l’annuncio della scomparsa del grande Edy Gubellini.
Per gli appassionati ippici italiani è impossibile non conoscerlo, grandissimo driver dell’epoca d’oro del trotto milanese con tantissime vittorie e gran premi all’attivo e soprattutto una persona che se avevi la fortuna di conoscere non potevi non avere in simpatia, sempre pronto a fare una battuta o a regalarti uno dei suoi proverbiali sorrisi.
I ricordi di lui in pista e fuori sono tanti e siamo certi che tutti gli appassionati ne avranno a migliaia quindi evitiamo di elencarli, così come è superfluo ricordare il dna ippico di tutta la famiglia, dal padre importante fantino al galoppo, al figlio Pippo che ha brillantemente seguito le orme del padre diventando uno dei migliori catch driver europei, una vera dinastia legata ai cavalli.
In questo momento ci preme salutarlo con un enorme applauso come quelli che la sua tribuna di San Siro tante volte gli ha tributato mentre passava il palo d’arrivo per primo.
Addio grandissimo Edy, che la terra ti sia lieve!

Antonio Viani@DerbyWinnerblog

Photo Esotérique, Aim To Please ©Paris-Turf

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...