Agnano, handicap principali in primo piano

Postato il

AgnanoNella domenica imperniata sul trotto e sul Gran Prix d’Amerique in Italia i motivi d’interesse per gli appassionati di galoppo in piano erano focalizzati su Agnano dove sono andate in scena diverse prove valide.
Nella conca partenopea bisogna partire dalla favola sarda di Appunto (Kentucky Dynamite), il sauro presentato in splendide condizioni dal team Cottu che ha dominato il San Gennaro (handicap principale) dall’alto di una progressione di ottima caratura. Tornato sulla pista dove aveva tentato una condizionata a due anni senza troppa fortuna, stavolta Appunto ha ottenuto la prima vittoria in continente mostrando uno scatto notevole su un terreno molto faticoso. Ben sostenuto da Alessandro Fiori il portacolori di Pasquale Ittiresu ha dominato i coetanei sul miglio allungato lasciando a due lunghezze abbondanti l’ottimo Giufeum (Nayef), con il grigio Vennarecci (Cockney Rebel) che ha chiuso terzo a distacco.
Una prestazione superba che candida il sardo ad un ruolo da protagonista per la primavera classica, con ilippodromi partenopei prossimo target che potrebbe addirittura diventare il Botticelli, sulla strada che porta al grande sogno del Nastro Azzurro.
In chiusura grande spettacolo con l’Agnano, handicap principale per gli anziani sul doppio chilometro, che ha salutato la netta affermazione del cresciuto Nomev (Martino Alonso), il quattro anni sellato da Bietolini capace di sfruttare al meglio la favorevole situazione ponderale e una spiccata attitudine ai fondi faticosi. Il baio, sempre in costante pressione sul leader Ciumbalicca, ha allungato con decisione in corda nelle mani sicure di Gabriele Bietolini, per sottrarsi con facilità all’ottimo finale del toscano Messier Guglielmo (Celtic Swing), l’allievo di Mariotti che ha recuperato terreno a centro pista per giustiziare nei pressi del palo, per il posto d’onore, un ritrovato Demeteor (Mujahid), il baio di Menichetti che ha preceduto una grintosa Kundalini (Gold Away).
REGARDE MOI-VERDETTO FINALE-RICCIOTTI FREDIANINel terzo handicap principale di giornata, il Ruffo della Scaletta per i velocisti anziani impegnati sul chilometro, bel successo per l’ex Nuova Sbarra Captain Chic (Captain Rio), l’allievo di Peraino che in coppia con un perfetto Mariolino Esposito ha imposto con cattiveria l’alt alla sorpresa Another Full Power (Captain Rio), con il toscano Alatan Blaze (Distant Way), pedina della Nuova Sbarra, ottimo terzo a dar seguito al piazzamento colto nel Capannelle.
Nel pomeriggio da vedere anche una bella condizionata per anziani sul miglio, risolta dal netto favorito Regarde Moi (King’s Best), il sette anni della DueC allenato da Stefano Botti che rientrava dal terzo posto ottenuto nel Chiusura. Il baio, in coppia con Nicola Pinna, ha controllato nel finale il ritorno interno di un ottimo Guizzo Vincente (Footstepsinthesand), il sauro di Saggiomo che ha tenuto a bada Bridge Aniaf (Strategic Prince).

Edoardo Borsacchi@Edobor88Edoardo

Un pensiero riguardo “Agnano, handicap principali in primo piano

    San Rossore, dominio Favero nelle siepi « DerbyWinner ha detto:
    26 gennaio 2015 alle 14:20

    […] Agnano mandava in scena la giornata imperniata sui tre handicap principali, a San Rossore i binocoli […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...