San Siro domenica: Di Capua da non perdere

Postato il Aggiornato il

locandina di capuaL’autunno milanese inizia ad accendersi e allora non prendete impegni per domenica 28 settembre perché a San Siro (ricordate di indossare qualcosa di colore verde) andrà in scena un convegno imperdibile con la disputa del primo Gruppo 1 della stagione, il Di Capua sul miglio per i tre anni ed oltre con un campo partenti che si annuncia davvero accattivante. Merito degli ospiti stranieri che piano piano si stanno riavvicinando (grazie anche al lavoro di “persuasione” fatto dal CNG e dall’associazione allevatori presso il Ministero per velocizzare i pagamenti, ndr) alle nostre corse d’élite ma anche dei miler italiani, davvero di spessore in questa stagione.AMARON2
Partiamo dagli esteri che invieranno il tedesco Amaron con la pepata aggiunta delle francesi L’Amour de Ma Vie e Stellar Path.
Il primo, allievo di Andreas Lowe, ha vinto questa corsa due anni fa con Mirco Demuro, è un cinque anni da Shamardal e dopo il successo milanese ha infilato tre Gruppi 3, uno a Saint Cloud (Prix Perth) e due in patria. Il sauro scende a San Siro dopo il posto d’onore nelle Oettingen-Rennen (Gruppo 2) d’inizio settembre.
Ancor più toste le francesi, con L’Amour de Ma Vie che si presenta con un curriculum prestigioso dopo il successo ottenuto a Meydan nelle Balanchine (Gruppo 2) ed il posto d’onore nelle Duke of Cambridge al Royal Ascot, sconfitta soltanto da Integral. La cinque anni da Dansili allenata da Pia Brandt rimane sul quarto posto su quattro nel durissimo Prix Rotschild di Deauville riportato dalla Fabre Esoterique. Vi possiamo anticipare, in esclusiva per l'amour de ma vieDerbyWinner, che sarà montata da Michael Barzalona.
L’altra transalpina è Stellar Path, una tre anni di Xavier Thomas-Demeaulte, il trainer del laureato dello scorso anno Shamalgan: la grigia da Astronomer Royal, laureata del Reservoirs a due anni, ha riportato in carriera anche due listed, l’ultima delle quali lo scorso 6 settembre a Bordeaux e sarà Alexis Badel il suo interprete.
Sono rimaste iscritte altre due minacce tedesche, una delle quali potrebbe accettare la trasferta: il tre anni Magic Artist (Iffraaj), a segno in Gruppo 3 prima di tentare senza esito il Derby di Amburgo dell’ufo Sea The Moon, reduce dal posto d’onore in parità con Amaron nelle Oettingen-Rennen, e la femmina Calyxa (Pivotal), reduce dal terzo posto in un Gruppo 1 a Monaco cui ha fatto seguito il settimo nel Jean Romanet di Deauville.
E gli italiani? Contro una portaerei straniera così pesante, che espugna il Di Capua da sei edizioni consecutive (Ramonti l’ultimo indigeno a trionfare nel 2006), ci proveremo con i due miler di tre anni che hanno dato vita ad un gran duello nel Parioli: il vincitore Salford Secret (Sakhee’s Secret) e il suo runner up Priore Philip (Dane Friendly).
L’allievo di Riccardo Santini, firmato il trittico delle ‘P’, Criterium Partenopeo, Pisa e Pariolipriore philip ricompare direttamente dal tentativo nel Derby Italiano, su una distanza che ha dimostrato non essere nelle sue corde. Il portacolori di Lanfranchi non avrà il vantaggio di avere una corsa di rientro nelle gambe ma su una pista selettiva come quella milanese, sulla quale debutta, il suo micidiale spunto potrebbe far molte vittime.
Al contrario il grintoso sauro della Ste.Ma, ultima grande creazione dell’indimenticato Lollo Luciani, laureato sulla pista del Gran Criterium a due anni e del Vittadini-Ex Turati in primavera, è rientrato convincendo sul tracciato dimostrando di essere ancora più maturo. Se i nostri saranno capaci di trionfare contro l’agguerrito schieramento straniero significa che abbiamo una generazione superba, capace di valere una pattern europea.
Ci proveranno con fiducia anche il dotato Kaspersky (Foostepsinthesand), l’allievo di Endo Botti reduce dal sigillo nell’Estate e da un rientro romano molto promettente, l’Incolinx Verdetto Finale (Nayef), runner up di Priore Philip nel Vittadini da attendere in netto progresso dopo la ricomparsa (sconfitto di misura da Regarde Moi), e il Chimax Refuse to Bobbin (Refuse To Bend), il laureato del Repubblica che tenterà di accorciare dopo l’opaco rientro.

Edoardo Borsacchi@EdoBor88Edoardo

2 pensieri riguardo “San Siro domenica: Di Capua da non perdere

    […] spalla al Di Capua ci sarà il Cumani, Gruppo 3 per le femmine sul miglio con un’altra francese sugli scudi che […]

    Mi piace

    Roma con Listed e Misterious Boy « DerbyWinner ha detto:
    28 settembre 2014 alle 12:47

    […] tecnicamente più bella dell’intero calendario tricolore per quanto riguarda i purosangue, con il Di Capua  che ha richiamato ben cinque portacolori esteri sui dodici partenti dichiarati, ma non solo di […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...