Chiusura con Gruppi del meeting di Deauville

Postato il Aggiornato il

A man rides his horse at a beach in DeauvilleIeri si è disputata a Deauville l’ultima giornata del lungo meeting estivo con un convegno imperniato su tre Gruppi. Il primo il Prix de Quincey, Gruppo 3 sul miglio di pista dritta, per cavalli di tre anni e oltre. A trionfare è stato il castrone Solow che ha preso subito la testa del gruppo senza più lasciarla e ai duecento finali ha cambiato macia abbandonando gli avversari e, come riportato dal telecronista, ha concluso con una ballade de santé, insomma un canter. (Video QUI)
L’allievo di Freddy Head e di proprietà dei fratelli Wertheimer è stato interpretato perfettamente da Olivier Peslier che lo ha lasciato agire in avanti, soluzione che ha dimostrato di gradire, e così è arrivata lasolow quinta vittoria su dieci uscite, prima in Gruppo, dopo una serie di vittorie in condizionata. Per il figlio di Singspiel, favorito al PMU, a questo punto si aprono le porte dei Gruppi autunnali di Longchamp. Al secondo posto Spoil The Fun a cinque lunghezze che ha sopravanzato di una l’inglese Fire Ship.
Il secondo e più importante Gruppo era il Grand Prix de Deauville, di livello 2, sui 2500 per cavalli di tre anni e oltre. Dopo una lunga lotta iniziata dopo l’ingresso in retta, l’ha spuntata l’unica femmina del lotto, l’irlandese Cocktail Queen, che ha battuto di una testa il grande favorito, a sei decimi, Gatewood. Quest’ultimo ha cercato di recuperare il piccolo divario che si erra creato con la femmina, riuscendoci quasi completamente ma per sua sfortuna sul palo la quattro anni cocktail queenfiglia di Motivator manteneva ancora un piccolo ma decisivo vantaggio. Al terzo, a una lunghezza, il tedesco-brasiliano Samba Brazil che aveva scelto di correre sullo steccato opposto. Male Rio Tigre e Empoli arrivati dietro in quest’ordine. L’allieva di Myriam Bollack-Badel predilige in maniera particolare la pista normanna, anche oggi pesante, dove nell’ultima ha vinto il Prix Gontaut-Biron e in precedenza era arrivata seconda sempre in Gruppo 3.
Ultimo Gruppo 3 di giornata, il Meutry, ancora appannaggio degli stranieri irlandesi, con l’Hannon Coulsty che ha fatto sua la prova sui 1200 di pista dritta sfruttando la posizione alla corda e piazzando uno scatto decisivo negli ultimi 150 metri prendendo vantaggio chiaro su Gammarth secondo davanticoulsty a Robert Le Diable, non bene la favorita Zejel che ha chiuso lontana e mai in corsa. (Video QUI)
Ancora una vittoria importante in giornata per il fantino Olivier Peslier oggi molto confidente con le sue monte. Il figlio di Kodiac, alla terza vittoria in dodici uscite, è alla prima affermazione di Gruppo.
In chiusura di giornata, ben undici corse nel convegno odierno, una curiosità: in una corsa dimostrativa ha vinto Alessandro Botti, non solo come allenatore, cosa abituale, ma anche come fantino in sella al suo allievo Elpaïs.
Si chiude quindi il meeting estivo e si aprono, già oggi, i cancelli dorati del grande ippodromo del Bois de Boulogne, che ci guiderà tramite giornate piene di corse interessanti, al clou d’inizio ottobre con la disputa dell’Arc de Triomphe, per il quale vi consigliamo di iniziare a comprare i biglietti aerei e prenotare gli alberghi perché si prospetta un’edizione fantastica della classica.

Antonio Viani@AntonioViani75

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...