Sirius a Berlino

Postato il Aggiornato il

siriusIn questa domenica di Gruppi 1 oltre alla Francia e all’Irlanda anche in Germania avevamo un Gruppo da disputare. Per la precisione a Berlino si correva il Grosser Preis Von Berlin, sui 2400 metri per quattro anni ed oltre.
A dire il vero alla vigilia non si presentava un’edizione memorabile, anzi alla partenza erano in nove e il più titolato, nonché favorito, era il vincitore del Derby tedesco edizione 2013, Lucky Speed, il quale però dopo questa affermazione era sparito dalla circolazione, salvo rientrare questa primavera a giugno con due piazzamenti in gruppo 2 e 3. L’alternativa al figlio di Silvano era il tre anni, figlio di Samum, Open Your Heart, montato per la seconda volta dal nostro fantastico Mirco Demuro, un soggetto che aveva ottenuto all’ultima la terza moneta nel Derby stravinto dal fenomenale Sea The Moon e dove il secondo arrivato Lucky Lion aveva dato un’ottima linea conquistando successivamente il Dallmar-Preis a Monaco.
La corsa vedeva Iniciar andare al comando con Earl of Tinsdal, nostra vecchia conoscenza sulle pista milanese di San Siro, e Lucky Speed vicini. A metà della retta finale si affacciava Berlin Berlin che sembrava poter aver ragione di Lucky Speed per la vittoria, ma da dietro spuntava Sirius che con unsirius2 finale sovrastante pizzicava sul palo Berlin Berlin.
Per il vincitore, un tre anni da Dashing Blade, comunque abbastanza seguito dalla punta, primo Gruppo della sua breve carriera, solo cinque corse, con un debutto avvenuto quest’anno e una vittoria in Listed oltre al terzo posto nell’Hansa Preis corso anche da Lucky Speed che alla fine ha tenuto il terzo su Earl of Tinsdal, mentre Demuro su Open Your Heart arrivava indietro. (Video QUI)
Andreas Löwe il trainer di Sirius nel dopo corsa si diceva convinto della bontà del suo allievo, che non era stato iscritto al Derby perché ancora troppo verde e che invece si è voluto supplementare per questa prova. Molto probabile che l’obiettivo prossimo venturo sia il Grosser Preis Von Baden. La curiosità è che la proprietà, Wim Van De Pol, e la monta, Hellyn, sono entrambe belghe. Il cavallo era stato acquistato per soli € 15.000 alle aste BBAG da yearling e solo domenica ne ha portati a casa 100.000.
Per lo sconfitto, il cinque anni Berlin Berlin, comunque un ottimo piazzamento mentre per Lucky Speed la prestazione è in chiaro scuro, se da un lato il cavallo sembra venire avanti rispetto alla precedente esibizione c’è da rimarcare che dell’ottimo soggetto ammirato l’anno scorso non c’è ancora traccia, speriamo nel prosieguo.

Antonio Viani@AntonioViani75

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...