Una parata piena di Charm…

Postato il Aggiornato il

chantilly1Il 14 luglio in Francia si ricorda la presa della Bastiglia, la fortezza prigione simbolo del potere reazionario. A Parigi grande parata delle forze armate transalpine sugli Champs-Elysée alla presenza del Presidente della Repubblica Hollande. Però a noi ippici interessavano maggiormente le celebrazioni in atto in quel di Chantilly dove si disputava il Prix Jean Prat, Gruppo 1 sul miglio, per tre anni.
Come vi avevamo riportato questa mattina (leggi QUI) il favorito al betting era l’inglese Shifting Power, reduce dal secondo posto nelle 2000 Ghinee irlandesi. Subito dietro, in Francia, veniva giocato l’altro secondo di Ghinee, Prestige Vendôme, questa volta francesi, le Poule d’Essai des Poulains, e a quasi identica quota Charm Spirit, il vincitore del Paul de Moussac, nonché quinto di ghinee inglesi.
La corsa prendeva il via con al comando Yuften, con Andrea Atzeni in sella, davanti al duo Shifting charm spirit1Power e La Hoguette e gli altri in pariglie a seguire. All’ingresso in retta Yuften aumentava i giri andando però a disturbare la linea seguita da La Hoguette e divenendo così oggetto delle attenzioni dei commissari francesi. Atzeni riusciva comunque a far riprendere la linea al suo cavallo ma nulla poteva contro il grande finale di Charm Spirit, con Peslier in sella, che si avventava come un falco sul battistrada negli ultimi cento metri andando a imporsi di un’incollatura sul palo. Al terzo arrivava Shifting Power e poi La Hoguette, unica femmina al via. A seguito dell’inchiesta Yuften veniva retrocesso al quarto posto e FreddyHead2promuovendo di conseguenza di una posizione i due suddetti. Il vincitore, Charm Spirit, è un figlio di Invincible Spirit e di L’enjoleuse, da Montjeu, allenato da Freddy Head e di proprietà Al Thani, sponda Sheikh Abdulla bin Khalifa. Un soggetto che aveva già dimostrato doti importanti vincendo due volte in Gruppo 3 e in verità steccando solo nelle Ghinee di Newmarket dove era arrivato dietro a Shifting Power. Chi, in verità, ci ha davvero deluso è stato Prestige Vendôme che ha provato a dire la sua ai 200 finali ma non riuscendovi ha finito per essere risucchiato dal gruppo e chiudendo ultimo. Per concludere una bella edizione di Jean Prat che certamente aiuterà il mantenimento dello status di Gruppo 1 della corsa.

Antonio Viani@AntonioViani75

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...