lammtarra

Lammtarra, un idolo biondo!

Postato il Aggiornato il

lammtarra derby 95Alzi la mano chi non ha un idolo sportivo. Un atleta che, per motivi strettamente personali, ci provoca emozioni o ricordi nel solo nominarlo o ricordarlo.

Per chi vi scrive l’incontro visivo fu nel giugno 1995, da poco masticavo galoppo oltre confine e quello fu il primo Derby vissuto in apnea.

Il 10 giugno a Epsom il favorito era Pennekamp, colori dello Sceicco Mohammed Al Maktoum (il progetto Godolphin sarebbe esploso solo l’anno seguente), allenato in Francia dal muto di Chantilly André Fabre e vincitore delle Ghinee a Newmarket.

Che dire, novizio e ancora con la bocca da latte davanti a certi palcoscenici le mie simpatie non potevano che essere indirizzare verso Lanfranco Dettori. In sella a Tamure era vincitore cinquanta metri prima del palo fino alla comparsa di chi, invisibile di nome e di fatto, mette la sua testa bionda davanti a tutti. Una tonda lunghezza nella sorpresa generale.

Leggi il seguito di questo post »