Plusquemavie in razza da Luciani!

Postato il Aggiornato il

plusquemavie certosaIn Italia il fermento attorno agli stalloni non si quieta, neppure dopo l’apertura della stagione riproduttiva 2018.
Infatti a Velletri (RM) dalla Antabell della famiglia Luciani arriva la new entry Plusquemavie.


Il figlio di Kheleyf è ben conosciuto in Italia avendo vissuto da protagonista le ultime stagioni, un vero champion sprinter, con le perle delle vittorie ottenute nell’Aloisi 2015 (Video QUI) e nel Tudini (Video QUI) della primavera successiva, entrambe sui 6 furlong della pista di Capannelle.
Oltre a queste affermazioni tricolori, ricordiamo ottenute sotto la sapiente guida di VincenzoFazio e i colori di Paolo Benedetti, a cui bisogna aggiungere anche il Certosa 2017 (Video QUI), Listed sul chilometro, è importante evidenziare lo splendido terzo posto nel Gros-Chene di Gruppo 2 sul chilometro a Chantilly (Video QUI).

La carta è sicuramente interessante, infatti il padre è, come accennato, il consistente Kheleyf.
Uno stallone sicurezza, vista l’elevata percentuale di vincitori sui tanti cavalli in pista e che nel tema della velocità ha prodotto ottimi performer. Evidenziamo qui solo protagonisti come Sayif, a segno in G2 nelle Diadem Stakes sui 6f e Penny’s Picnic vincitore del Criterium di Maison-Laffitte sempre sui 6 furlong per due anni, entrambi sire. Ma anche il ben conosciuto Trust You a segno nel Tudini 2017, così da far realizzare al padre un clamoroso back-to-back.
Oggi il prodotto da Green Desert (grandissimo padre di stalloni pure lui) nato nel 2001 ed entrato in razza nel 2005, funziona in Francia e rimane ancora uno stallone richiesto.

La linea materna è data da Kathy Pekan, vincitrice a livello di Listed, nel Perrone e quarta due volte in Gruppo 3, e che da fattrice ha prodotto 8 cavalli in età per correre e ben 6 vincitori.
Tra questi, oltre all’ottimo Plusquemavie, abbiamo validi soggetti come Ici La Cote, precoce vincitore e piazzato in Listed sia nel Giubilo sia nel Divino Amore, Simery Creek, pluri vincitore e a segno nel Cloridano (HP sulla velocità), Moonlight Kiss, quarta nel Pandolfi e vincitrice.
Insomma sul tema della velocità la Pekan della Pian di Neve è senza dubbio una sicurezza. Da evidenziare che la mamma di Plusquemavie è figlia di quella Katy Guest che ha davvero segnato un’epoca nelle corse sulla breve, infatti Kathy Pekan è sorellastra della validissima Kathy Dream, da Arcano, vincitrice dell’Aloisi, ma pure di KhatyCollege (College Chapel) vincitrice dell’Omenoni Gruppo 3, e quindi della stessa famiglia è pure Rosendhal.

Per capire quali siano i pregi e i punti di forza in grado di affascinare un allevatore e orientarlo verso Plusquemavie chiediamo direttamente a Stefano Luciani: Sono davvero felice, perché poter proporre in razza un simile cavallo è di per sé una cosa che mi inorgoglisce. Il cavallo sta bene ed entra in razza solo perché ha avuto un piccolo contrattempo ma per il resto è perfetto ed ha ancora il tono del cavallo agonista, in questo voglio ringrazio Fazio che conosco da anni e che stimo molto per le capacità che ha nell’allenare i cavalli, ancor di più se velocisti.
“Cercavo da tempo un cavallo delle caratteristiche di Plusquemavie, un cavallo veloce, che arrivasse da una famiglia storicamente votata alla velocità e che penso di non esagerare a dire rappresenti il meglio in Italia in questo campo.
“Della genealogia hai già detto e quindi non mi dilungo oltre, ma credo sia importante sottolineare anche la solidità agonistica, perché vincere 16 corse in 4 stagioni non è da tutti e che corse lasciami aggiungere. Inoltre la caratteristica che penso sia una virtù fondamentale è il suo micidiale cambio di velocità anche sui mille metri. Ho rivisto tante volte il Certosa, che in questo aspetto è davvero emblematico, e ogni volta mi stupisco di quante lunghezze abbia recuperato negli ultimi 200 metri, davvero un cambio di passo incredibile!”

Non si può non essere d’accordo. Per quanto riguarda il tasso di monta?
“Visto che la stagione è già iniziata credo sia corretto metterlo a trattativa privata, ovviamente essendo io stesso il primo a credere nel neo stallone lo supporterò con le mie fattrici”.
Ringraziamo Stefano per la novità che ci ha dato e per lo sforzo che lui e tutti gli stallonieri italiani stanno facendo per la nostra amata ippica. In bocca al lupo micidiale Plusquemavie!

Antonio Viani@DerbyWinnerblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...