Churchill rientro vincente nelle 2000 Ghinee!

Postato il

Guineas-Web-Banner-2017-Racegoer

Ieri a Newmarket affermazione di Churchill nelle 2000 Guineas. Ancora una volta la strategia di Aidan O’Brien è stata vincente. Al secondo posto Barney Roy.

Nella giornata del Kentucky Derby a Churchill Downs poteva non vincere nelle 2000 Ghinee di Newmarket un cavallo di nome Churchill?
A parte le battute scontate, ieri nella prima delle classiche primaverili inglesi ha trionfato per l’ennesima volta un figlio di Galileo, davvero si fa fatica a trovare nuovi aggettivi per rendere onore a questo razziatore che sta abbattendo record su record e che non solo si è imposto come miglior stallone degli anni duemila, ma rischia davvero di far riscrivere la storia del galoppo tra ante Galileo e dopo Galileo.
Se aggiungiamo poi che Churchill oltre a essere figlio di cotanto padre è pure allenato dal miglior allenatore della storia del galoppo moderno, cioè Aidan O’Brien, si capisce che l’ottava vittoria nella classica per il maghetto di Ballydoyle era cosa scontata.

Il caldo favorito della corsa, nonché miglior cavallo di due anni lo scorso anno, è statobritish racing logo interpretato alla perfezione da Ryan Moore che lo ha tenuto prima  coperto e poi lo ha spostato lungo la corda delle tribune, lasciando che a fare la corsa fossero i compagni di training Lancaster Bomber e Spirit Of Valor, entrambi da War Front, oltre al Lawman Law And Order.
Negli ultimi 3-400 metri, grazie anche al varco gentilmente concessogli da Lancaster Bomber, Churchill apre il gas e va all’attacco prendendo abbastanza velocemente il comando del gruppo ma senza riuscire mai a staccarsi e anzi con Ryan Moore che lo doveva toccare più volte con la frusta per fargli dare il massimo (Video 2000 Guineas 2017).

Come ben detto in telecronaca dal bravo Zanoboni, una corsa vinta a tavolino da O’Brien con una tattica perfetta che ha consentito a un cavallo sì più forte qual è Churchill, ma sempre al rientro stagionale, di imporsi in questa grande classica.
Sul futuro bisognerà capire se Churchill riuscirà ad arrivare alla distanza classica ma il team pare abbastanza fiducioso, convinto che la sua grande freddezza non potrà che essergli di giovamento e che il padre Galileo sia una garanzia in tal senso. Se non è una dichiarazione di ingaggio poco ci manca…
Il secondo arrivato, Barney  Roy (Excelebration) ha anche lui corso molto bene, peccato abbia giocato all’autoscontro, invece di seguire una linea precisa.
Hannon lo ritiene ancora molto verde, ma si è detto soddisfatto della prova e il prossimo target per lui saranno le St. Jame’s Palace Stakes.
Al terzo ha chiuso, a contatto, il Fabre Al Wukair (Dream Ahead) che dopo il successo nel Djebel si è ben comportato anche in questa occasione.
Churchill ha una linea materna ottima poiché la mamma è Meow (Storm Cat), Listed winner e piazzata di gruppo.

Nelle Jockey Club Stakes di Gruppo II ha stravinto Seven Heaven, ancora Galileo, che dopo essere stata la runner up di Jack Hobbs nello Sheema Classic si è ieri imposta di cinque lunghezze. Invece nella volata delle Palace House, Gruppo III, ha vincere è stata l’allieva di Mark Prescott Marsha (Acclamation) con un’incollatura su Washington Dc.
Oggi tocca alle ragazze nelle 1000 Ghinee, la primavera è entrata nel vivo!

Antonio Viani@DerbyWinnerblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...