Risultati esaltanti alle Craven Breeze Up di Tattersalls!

Postato il Aggiornato il

Tattersalls_UKLe Craven sono da sempre le principali aste breeze up europee, ma quest’anno hanno deciso di far impallidire qualsiasi altra concorrente.
La tre giorni di Newmarket ha avuto fin da subito numeri pazzeschi con un fatturato aggregato che già alla fine della prima sessione era quasi il doppio di quello dello scorso anno alla medesima giornata.


Il tutto grazie anche a un top price, figlio di Intello e della vincitrice di Listed Marika (Marju), mamma di due listed winner (carta QUI), pagato ben 560mila ghinee da John Ferguson per Godolphin, che sbaragliava i 360mila del top price dello scorso anno (Eaton Square, da Invincible Spirit), e grazie anche a ben 31 acquisti da 100mila o più.
Il secondo giorno se possibile è stato ancora migliore, con un fatturato giornaliero oltre i 7 milioni.
La due giorni di licitazioni alla fine ha portato il movimento globale a 14 milioni e 120mila ghinee, con un aumento monstre del 63,4% sul 2016, e un record di oltre 2 milioni sulla migliore asta di sempre, quella del 2008.
Per non farsi mancare nulla, ieri è stato siglato ancora un nuovo top price, a 675mila ghinee, un figlio del compianto Scat Daddy e Gender Dance (Miesque’s Son) mamma di Great White Eagle vincitore in Gruppo 3 (carta QUI), acquistato da David Redvers, con ogni probabilità per il suo proprietario qatarino, lo sceicco Fahad Al Thani.

Per quanto concerne gli altri dati partiamo dalla considerazione che l’offerta 2017 era di 124 lotti, in aumento dalla scorsa edizione (107) ma ben sotto alle annate precedenti, dunque il risultato 2017 è ancora più esaltante.
La media ha toccato il livello record all-time di 144,082 ghinee, più 30% sul 2016, e laBreeze-Up-Photo-2017 mediana anche lei straordinaria, per la prima volta a sei cifre, a quota 110,000, più 42%.
Dunque successo straordinario che testimonia la capacità di Tattersalls nel pubblicizzare adeguatamente le proprie aste (in molti dovrebbero prendere esempio da loro) e nella grande bravura dei consignor, che lo stesso Edmond Mahony, Chairman di Tattersalls, ha voluto ringraziare per la professionalità.
Tra i consignor la parte del leone l’hanno svolta gli irlandesi del Mocklershill con 13 lotti venduti per un totale appena inferiore ai 2,2 milioni di ghinee, mentre tra gli acquirenti lotta serrata tra Shadwell e il Gordon-Watson Bloodstock con quest’ultimo che alla fine l’ha spuntata con oltre 1,1 milione di ghinee pagate per 8 due anni. Tra gli stalloni nella top three troviamo al gradino più basso Exceed And Excel, al secondo Dark Angel (una costante) e al primo lo stallone USA, morto come detto nel 2015, Scat Daddy.

Acquisti italiani ovviamente pochissimi e con ogni probabilità destinati a un mercato estero. Infatti troviamo solo l’agente Federico Barberini che ha comprato tre soggetti, un maschio da Sepoy, con la seconda mamma che ha prodotto lo stallone Motivator, per 47mila e un figlio di Declaration Of War per 42mila ghinee, ma soprattutto in partnership con l’Appletree Stud per 95mila ha portato via un Elusive Quality dalla vincitrice Coronado Rose (Coronado’s  Quest), già madre di vincitori e con linea molto solida (carta QUI). Altri agganci con la nostra nazione non ne abbiamo trovati ma ovviamente ben volentieri li riporteremo se ci verranno segnalati.

Antonio Viani@DerbyWinnerblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...