Goffs Premier Yearling, mercato frizzante e tanti acquisti!

Postato il

Twitter LogoDoncaster in gran spolvero! Non ci riferiamo alle corse stavolta, ma alle aste Goffs Uk che hanno chiuso i battenti ieri segnando risultati positivi che confermano ancora una volta l’ottimo stato di salute di tutta l’ippica d’oltremanica, non solo quella top ma anche il livello medio, capace non solo di mantenersi a un livello d’eccellenza ma di riuscire da anni a migliorarsi, anche in questo caso il nostro Paese avrebbe tanto da imparare, ma passiamo oltre.

Come dicevamo, quest’anno le Premier Yearling Sale proponevano un catalogo leggermente più ristretto con 487 lotti, di cui 454 presenti e 396 venduti per una percentuale dell’87,22%, ottima e in linea con lo scorso anno, 477 in offerta e 416 i venduti nel 2015.
Non solo, il valore di vendite aggregato ha raggiunto le 17 milioni e 455mila sterline, appena sotto al valore record del 2015 ma con oltre venti lotti in meno in vendita, e la bontà di queste analisi è data dal valore medio che si è attestato a 44,078 contro le 42,731 dell’edizione scorsa, questo dato rappresenta il record all time per questa asta. Mediana anch’essa molto elevata a 34mila ghinee che dimostra come ci siano stati pochi picchi e un valore generale elevato.

Il top price della due giorni lo ha segnato un figlio di Dark Angel con mamma Swiss Dream, da Oasis Dream, vincitrice a livello di Listed e al suo primo prodotto. Mamma con una carta davvero ottima visto cheGoffs-UK-lot-448-@-£280k discende da Swiss Lake che ha dato oltre alla figlia anche Swiss Diva, doppia vincitrice di Gruppo 3 e Swiss Spirit vincitore anche lui in Gruppo 3. Il puledro era presentato dall’Highclere Stud ed è stato acquistato dagli agenti Peter & Ross Doyle per 280mila (carta QUI). Anche il secondo prezzo è stato segnato da un figlio di Dark Angel con mamma la tedesca Diva, ancora Oasis Dream il padre, che è al suo primo prodotto e ha tanto neretto nella linea materna. In questo caso il consignor era il Manister House Stud e l’acquirente Shadwell. I primi sei hanno tutti superato i 200mila e i primi dieci sono tutti sopra ai 160mila, a riprova della forte omogeneità.
Tra i top acquirenti troviamo lo Shadwell con oltre 2 milioni e 100mila spesi per 22 puledri, davanti al P&R Doyle Bloodstock che si fermano a 1,3 milioni per 19. Tra i consignor il Tally Ho ha venduto 20 prodotti per oltre 832mila ghinee, al secondo posto lo Yeomanstown Stud con 819mila per 9.

Presenti anche alcuni acquirenti italiani come la New Racing Factory, di Gianluca di Castelnuovo che ha portato a casa ben sei lotti, alcuni per proprietari del team Dettori, con il top a 24mila per un figlio di Big Bad Bob da Kapera (Linamix) mamma tra gli altri di quel Giacas che conosciamo bene qui in Italia.
L’agente Federico Barberini ne ha presi due, il top a 85mila per un Famous Name con mamma Midnight Oasis (Oasis Dream).
Giuseppe Di Chio un acquisto, un maschio da Poet’s Voice per 13mila. Nel caso avessimo saltato alcuni acquirenti italiani non esitate a scriverci così da integrare la lista.

Antonio Viani@DerbyWinnerblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...