Prova di forza di Ervedya nell’Imprudence e Ride Like The Wind di giustezza nel Djebel

Postato il Aggiornato il

france galopGiovedì di Trial in Francia. Come vi avevamo anticipato nella giornata di ieri a Maison-Laffitte si sono svolti due Gruppi 3, l’Imprudence e il Djebel, che hanno aperto la caccia alle prime classiche oltralpe.
Nell’Imprudence, 1.400 di pista dritta, si sfidavano le femmine con velleità di Poules des Pouliches. La favorita al betting era l’Aga Khan di Rouget Ervedya (Siyouni) che dopo aver atteso nel gruppo ha mosso ai 400 finali e passato il paletto dei 200 ha decisamente preso la testa andando a trionfare davanti all’altra attesa Amenaah (American Post) la quale dopo essere partita tranquilla, non appena l’azione è entrata nel vivo si è subito portata in avanti senza però riuscire a ribattere al finale della vincitrice e riuscendo solamente a ottenere la seconda piazza a oltre una lunghezza da Ervedya.
Al terzo posto ha concluso la Le Havre Queen Bee davanti a Night of Light (Sea The Stars). Insomma tutte le attese sono giunte nei primi posti, con la femmina montata da Soumillon che ha impressionato per il cambio di marcia devastante. Solo una ha deluso, quella che noi italiani attendevamo con molta curiosità, i nostriervedya prix imprudence affezionati lettori già sanno di chi parliamo, della ex italiana Fontanelice (Vale Of York). L’allieva di M.me Head è giunta solo quinta, un risultato in verità inferiore alle attese che avevano circondato il suo debutto nella terra di Marianna. La stima che l’allenatrice francese riponeva nella ex allieva di Stefano Botti era tanta che la stessa Criquette si era esposta parlando di doppia iscrizione a Poules e 1,000 ghinee inglesi. Ieri la portacolori di Teryuya Yoshida non si è espressa sui livelli a lei abituali, rimanendo sul passo e non avendo la capacità di ribattere alla puntata effettuata dal trio di testa e alla fine perdendo anche la quarta posizione di una testa. A nostro parere questa prova va valutata con molta cautela, dovuta sia al rientro sia alla  prima apparizione in terra estera, insomma i motivi possono essere molteplici e quindi Fontanelice va rivista alla prossima che a nostro avviso sarà certamente più incisiva.
ride like the wind prix djebelNella prova gemella per maschi, il Djebel, vi è stata molta più incertezza (forse dovuta alla minor qualità media) e a uscire vincitore è stato il Lope de Vega di Head, Ride Like The Wind, che in un duello a due con il favorito Make Believe (Makfi) si è imposto proprio sul palo di una corta testa. Al terzo posto la grande sorpresa spagnola Sir Andrew (Polan) che ha tenuto a bada il Pantall El Suizo. Quinto Cristian Demuro su Sinfonietta, mentre solo settimo Andrea Atzeni con Svoul. Bella affermazione per l’allievo di Head con Barzalona in sella che dopo un rientro con un secondo posto sul polytrack di Deauville si è imposto con un gran finale. A dire il vero l’impressione è che non sia stato un’edizione memorabile però andrà valutata nel proseguo della stagione.
Sempre in giornata si disputava anche una listed per anziani, il Jacques Laffitte sui 1800 di pista dritta, dove Sparkling Beam (Nayef) è scito negli ultimi duecento per avere la meglio sugli avversari, con Spirit’s Revench al secondo. Ottima prova per la femmina di Pease che rientrava dal terzo posto a ottobre scorso nel Prix de Flore.

Antonio Viani@AntonioViani75

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...