Cheltenham, Dodging Bullets nuovo eroe e Nicholls stampa una tripletta

Postato il

PrintSeconda giornata del Festival di Cheltenham, il Ladies Day, e altro bagno di folla dopo che ieri con oltre 63mila spettatori è stato battuto il record della prima giornata.
Convegno iniziato seguendo il leit motiv del giorno precedente, ovvero gli irlandesi a festeggiare e gli inglesi a rosicare.
In apertura avevamo subito un bel Grade 1, il Novices’ Hurdle, 4200 metri per quattro anni e oltre, dove a trionfare è stato Windsor Park, allievo di Dermot Weld con in sella Davy Russell che lo ha mantenuto nel trio di testa, giusto dietro al leader Beast of Burden, per tutto il percorso e nella retta finale lo ha lanciato verso la vittoria con gli avversari costretti a sgomitare per le piazze, con Parlour Games, montato da AP McCoy, al secondo posto e Nichols Canyon al terzo.
La particolarità del vincitore è che è figlio del Champion Sire Galileo e quindi potevamo aspettarci di vederlo più facilmente in piano piuttosto che in ostacoli. Secondo il suo trainer Windsor Park è un soggetto molto versatile e che potrebbe dire la sua anche in piano, magari proprio nella Gold Cup al Royal Ascot, scelta davvero coraggiosa e che saremmo felici di poterla ammirare già quest’anno.
Subito dopo un altro gruppo 1 l’RSA Chase, sui 3700 per cinque anni e oltre. Anche in questo caso irlandesi sugli scudi e in particolare il vero dominatore finora del Festival, il trainer WP Mullins, che mette un altro sigillo al suo già meraviglioso Festival con la vittoria di Don Poli, montato da Bryan Cooper, che si era rotto una gamba proprio un anno fa a Cheltenham e dunque ha celebrato nel migliore dei modi questa ricorrenza poco simpatica. Il favorito del betting ha demolito gli avversari dopo averli lasciati sfogare lungo il percorso e grazie alla sua enorme classe si è poi avvicinato alla testa verso le ultime fence, involandosi agevolmente nel finalecheltenham crowd scavando un gap di sei lunghezze con il secondo arrivato Southfield Theatre.
Alla terza, la Coral Cup, è arrivata finalmente una gioia per gli inglesi che con Paul Nicholls hanno riportato questo Grade 3. Devono ringraziare l’importato dalla Francia Aux Ptits Soins che, alla prima corsa in carriera dal suo arrivo in terra d’Albione, in un arrivo serrato ha avuto la meglio di un’incollatura su Zabana e Activial.
Eccoci arrivati alla corsa principale del convegno, il Queen Mother Champion Chase sui 3200 di Gruppo 1. Si attendevano due cavalli in particolare: Sprinter Sacre e Sir De Grugy il detentore del titolo. Entrambi erano poco sopra il 2 nel betting. Ovviamente, come in ogni proverbio che si rispetti, tra i due litiganti il terzo gode e difatti a esultare è stato Dodging Bullets per il trainer Paul Nicholls (quick double per lui) e la monta di Sam Twiston-Davies. Questa vittoria conferma l’ascesa del nuovo eroe a discapito dei vecchi protagonisti, questi ultimi a dispetto del favore degli scommettitori non hanno inscenato il duello che ci si aspettava e mentre Sir De Grugy ha comunque terminato al quarto posto, Sprinter Sacre non è mai stato davvero nel vivo dell’azione, tranne per un tentativo da lontano che non ha avuto seguito, ed è terminato ultimo rallentato.
Il vincitore figlio del champion sire Dubawi è avanzato sulla salita verso l’ultima curva e in dirittura trovatosi affiancato da Somersby e Special Tiara ha estratto le sue ultime energie per andare a conquistarsi la vittoria di una lunghezza abbondante.
Nelle ultime corse della giornata Rivage D’or si è imposto nel Cross Country e il giovane Qualando, ancora per Paul Nicholls, nel Winter Juvenile.
Per finire da sottolineare che anche la seconda giornata ha visto un aumento nelle presenze che si sono attestate a quasi 56mila con un incremento del 10% rispetto allo stesso giorno dell’anno scorso.
Oggi appuntamento con il Day Three e appuntamento con il World Hurdle e il Festival Trophy Chase.
Stay with us!

Antonio Viani@AntonioViani75

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...