Goodwood – Day five

Postato il Aggiornato il

Goodwood_001_Iconic[3]634045165530981250Lo spettacolo del Glorious meeting di Goodwood si chiude in bellezza con l’ultima giornata che vedrà la disputa delle tradizionali Nassau Stakes, prova di Gruppo 1 per le femmine di tre anni ed oltre sul doppio chilometro.
Dalla Francia accetta la trasferta la temibile Narniyn, progressiva Dubawi dell’Aga Khan allenata da Alain de Royer Dupré reduce dal quarto posto nel Grand Prix de Saint Cloud vinto da Spiritjim in lotta con Noble Mission. In precedenza la quattro anni aveva vinto il Prix de Flore a Saint Cloud e successivamente messo il timbro con grinta nella Coupe di Longchamp.
L’Aga Khan e tutte le altre dovranno fare i conti con Venus de Milo (Duke of Marmalade), secondavenus de milo nelle Irish Oaks dello scorso anno e in questa stagione a segno in un Gruppo 3 a Cork prima di finire seconda nelle Pretty Polly al Curragh, battuta soltanto da quella Thistle Bird che è la grandissima assente di questa edizione per il riacutizzarsi di un vecchio fastidioso problema. Aidan O’Brien punta al terzo successo nelle Nassau dopo i centri ottenuti con Peeping Fawn ed Halfway to Heaven nel 2007 e 2008.
Uno che ha molto feeling con questa corsa è John Gosden, il cannibale della stagione, che va alla caccia del terzo successo consecutivo dopo i centri di The Fugue e Winsili nelle ultime due edizioni. Il trainer di Clareheaven schiera l’agguerrita coppia formata dalla fresca Sultanina e dalla tre anni Eastern Belle: la prima, una quattro anni da New Approach che ha debuttato da gran tardiva, dopo un esordio vincente ha siglato le Pinnacle prima di terminare seconda nelle Lancashire Oaks sconfitta dalla compagna di allenamento Pomology. La seconda invece, una baia da Champs Elysees, alza ulteriormente il tiro dopo aver conquistato il primo successo della carriera passando per una listed di Newbury. Grandissimo rispetto lo merita anche la pupilla di Stoute (a segno tre volte consecutivamente con Islington, Russian Rhythm e Favourable Terms) Mango Diva, una quattro anni da Holy Roman Emperor che sembra abbia raggiunto il pieno della sua maturità come suggerisce il successo irlandese al Curragh nelle Kilboy Estate Stakes. A Goodwood è al momento imbattuta in due uscite giovanili (maiden e Prestige Stakes di Gruppo III) l’allieva di Ed Dunlop, già a segno nelle Nassau con Lailani ed Ouija Board, Amazing Maria, la grigia da Mastercraftsman che ha tentato le Oaks di Epsom alla ricomparsa da dieci mesi. Completa il campo la tre anni di Hannon Immagine 103Lustrous, la baia da Champs Elysees terminata seconda nelle Ribblesdale ma poi fuori quadro nelle Irish Oaks di Bracelet. Il pomeriggio offre tanti incertissimi handicap ed una maiden interessante nella quale i binocoli saranno puntati su Dutch Connection (Dutch Art), il sauro di Charles Hills finito secondo alle spalle della promessa Faydhan ad Haydock. Gosden guarderà con sguardo interessato il suo risultato per capire ancora meglio quanto possa valere il missile di Sheikh Hamdan, con quota già assegnata per le 2000 Ghinee. Già ci pregustiamo la sfida con l’altro imbattuto Ivawood, un duello da brividi che potrebbe anticiparsi all’autunno quando a Newmarket andranno in scena le Dewhurst.
Avremo tempo di riparlarne, binocoli sul last day di Goodwood e domani voliamo in Normandia, a Deauville il meeting estivo è già pronto ad infiammarsi…stay tuned!

Edoardo Borsacchi@Edobor88Edoardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...