Il pagellone del Derby 2018!

Postato il Aggiornato il

Summer Festival Derby2018Ci sono tradizioni che vanno rispettate e una di queste è il “pagellone” post Derby Italiano.
Un momento per analizzare la giornata clou del galoppo italiano, capire chi ne esce promosso e chi invece vada rimandato a studiare per ottenere una sufficienza futura.

Summer Festival, Voto 7 ½.
Non possiamo non partire dal trionfatore del Derby Italiano 2018.
L’allievo dei Botti ha svolto un percorso in coast to coast con un finale in crescendo, dove il figlio di Poet’s Voice non solo ha difeso la leadership dagli attacchi di Henry Mouth (Henrythenavigator) e di Flower Party (Duke Of Marmalade) ma si è pure staccato con forza finendo avanti di una e mezza (Video QUI).
Con Summer Festival trionfa la linea del Filiberto e anche del Campobello, che ancora una volta si dimostrano corse che mettono in luce i protagonisti del successivo Derby.
Domanda da un milione di dollari: il vincitore è cavallo di spessore internazionale? Difficile dirlo oggi, sia perché il nostro Derby arriva prima di tutte le prove gemelle europee, sia soprattutto perché la pressoché totale assenza di ospiti, unico l’alfiere di Marco Botti Dark Acclaim (Dark Angel) arrivato quarto a buona distanza dal primo, non ci consente di valutare in maniera troppo oggettiva il valore di Summer.
Il Racing Post ha valutato 111 il vincitore, un punto in meno di quanto prese Mac Mahon lo scorso anno, diciamo che è una indicazione e se Summer riuscirà a confermarsi (cosa che crediamo più che possibile) potremo certamente attenderci una valutazione sopra standard.Summer Festival Derby2018.2 Noi ci crediamo!

Cristian Demuro, 7 ½
Terza affermazione nel Derby e seconda consecutiva. Il voto potrebbe essere anche superiore perché, seppur si presentasse al via con uno dei favoriti, non ha sbagliato nulla e anzi ha lasciato che Summer Festival esprimesse tutto il suo valore. Non è cosa così scontata.
Da anni è una certezza a livello europeo e speriamo di vederlo ancora tante volte montare qui da noi.

My Lea, 7 +
Non tanti erano convinti che la bella allieva di Vincenzo Fazio (un drago nelle prove di velocità) potesse ripetere le bellissime prestazioni fatte vedere lo scorso autunno.
Si sbagliavano, la figlia di Dandy Man non appena ha potuto attuare la tattica prediletta, correre coperta e piazzare lo spunto, ha mostrato ancora una volta di cosa sia capace, cioè un finish al fulmicotone che ha messo in riga tutti gli avversari nel Tudini (Video QUI).
my lea tudini18Menzione anche per Carletto Fiocchi che in sella alla vincitrice sceglie la schiena di Fataliste compiendo la scelta perfetta al momento giusto.

Chasedown, 6/7
Il figlio di Nathaniel ha vinto un’edizione non certo trascendentale del D’Alessio, però a lui non si può imputare nulla. Come si dice, gli assenti hanno sempre torto.
Alla fine la vittoria è stata chiara, Menuhin (Mujahid) ci ha provato ma non ha mai dato l’impressione visiva di poter superare Chasedown, e a Dario Vargiu, sempre perfetto, è bastato tenere su di giri il suo allievo per aprire nel migliore dei modi la giornata del Derby (Video QUI).
Convitati di pietra i Mac Mahon e i Way To Paris, che speriamo possano tornare presto sulle nostre piste, non perché Chasedown non sia un valido protagonista, ma perché abbiamo bisogno come il pane di sfide che facciano sognare e se magari arrivasse pure qualche straniero non sarebbe così malaccio…

Domagnano, 6 ½
Qui mi sono dovuto trattenere, perché al figlio di Planteur avrei dato 9+, visto che a vincere è stata la giubba della Razza Ambrosiana dei miei cari amici Enrica e Alberto Baragiola e quindi la gioia è stata incontenibile!
Lo Sbarigia ricorda giustamente un grande turf man e penso che anche lui sarà stato contento di vedere il sorriso e la gioia di Enrica in premiazione, uno spot per il nostro sport!

Crisaff’s Queen, 6 ½
Le corse dei due anni si prestano a sorprese e il Perrone 2018 (Video QUI) non ci ha smentito. Vince l’allieva di Affé che era a oltre 14 al tot. Non solo vince, ma stravince di oltre tre lunghezze, ribaltando la linea del Marguerite Vernault con Flower Inthejungle. Davvero un missile questa figlia di Zoffany preparata a puntino da uno degli allenatori migliori del panorama non solo romano ma italiano. Per le sconfittecrisaff's queen perrone 2018 nessuna bocciatura definitiva, ci sarà tempo per rifarsi.

Pubblico presente 5
Il voto negativo non è dato tanto dal numero degli spettatori presenti.
Non eravamo pochissimi ieri a Roma, le tribune erano abbastanza colme e pure il parterre non era vuoto, ma era lecito attendersi di più per la giornata principale del nostro galoppo.
Le domande sorgono spontanee: i romani sapevano del Derby Day? Si è fatto il possibile per avere un pubblico davvero da Derby?
A queste riflessioni penso debbano rispondere gli appassionati della Capitale. Io posso solo evidenziare che ho visto edizioni del Derby dove la partecipazione era sensibilmente superiore e non parlo di venti o trenta anni fa…

Organizzazione Hippogroup 4
Mi spiace ma qui proprio non ci siamo. Il bar presente in tribuna proprietari era qualcosa di grottesco, i poveri clienti/appassionati hanno fatto attese di svariati minuti per essere serviti, i camerieri, pur gentilissimi, si capiva che si trovavano in difficoltà, forse pensare a più di due camerieri per una simile giornata era doveroso…
Aggiungo solo che a un certo punto erano finiti i soldi di resto, fortuna che gli avventori inglesi, da veri gentlemen, hanno sorvolato e lasciato il tutto di mancia…
Tralascio la sistemazione “dopolavoristica” della sala retrostante il bar che davvero ha visto tempi migliori.
Nessuno chiede la Luna, sappiamo che i momenti sono duri e siamo consapevoli che ogni sforzo si scontra con mancanze di budget, ma le basi ci devono essere.
Un caro amico, proprietario di un cavallo partente nel Derby, si è chiesto se è normale fosse previsto un rinfresco alla Terrazza Derby e che lui e sua moglie non vi fossero stati invitati. Ho cercato di abbozzare che alla trattoria delle corse si mangia meglio, ma ad Hippogroup pensano che questo sia il giusto modo di ospitare chi contribuisce a far girare la macchina?
Evito anche ogni commento sugli “eventi collaterali” programmati, perché altrimenti il voto finale sarebbe ancora più negativo.
Peccato, ennesima occasione gettata al vento. Usciamo ancora una volta da Capannelle con la sensazione che un simile gioiello avrebbe tutto per splendere e che simili giornate di corse devono abbagliare lo spettatore e non farlo arrivare a fine giornata con un senso di incompiutezza stampato in mente. Quando lo capiranno le società di corse?

Questi, come consuetudine, sono soltanto una serie di spunti per far partire il dialogo, per approfondire determinati argomenti e aprirne di nuovi.
Ricordiamoci sempre, solo discutendo possiamo migliorare!

Antonio Viani@DerbyWinnerblog

 

 

2 pensieri riguardo “Il pagellone del Derby 2018!

    Roberto ha detto:
    21 maggio 2018 alle 21:06

    Come può essere informato il pubblico se anche il maggiore quotidiano italiano ( corriere della sera ) il giorno dopo fa un articolo di mezza pagina sul concorso ippico e non una riga sul derby?

    Mi piace

      Antonio Viani ha risposto:
      22 maggio 2018 alle 8:43

      Grazie Roberto del tuo commento perché spiega bene la totale mancanza di una strategia di comunicazione e promozione. Se si ha un prodotto da lanciare o, come noi, da rilanciare, si deve fare pubblicità, si devono chiamare i giornali un mese e mezzo prima, si devono invitare i giornalisti al rinfresco e preparargli la rassegna stampa. Insomma si deve fare promozione e devono essere in primis gli ippodromi a farla altrimenti che ci stanno a fare???

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...