Deutches Derby

Postato il

german1Oggi ad Amburgo, alle 18.05, va in scena il Derby tedesco, Gruppo 1 sui 2400 metri.
Come sapete, siamo degli estimatori della prima ora del galoppo tedesco, un sistema che è riuscito a crescere in misura esponenziale, pur dovendo fronteggiare enormi difficoltà dovute a un calo del gettito delle scommesse. Al di là del Reno, invece di piangersi addosso e soprattutto accantonando le divisioni, hanno imboccato la strada del futuro grazie a una decisa svolta verso la qualità. Qualità, che nel caso teutonico, ha voluto dire poche riunioni in un anno, ma molto qualitative, forte attenzione a creare eventi attraverso la realizzazione dei meeting e un focus verso la costruzione di un proprio modello di ippica senza scimmiottare sistemi ippici completamente differenti per numeri, storia e ambiente, ma mutuando le idee intelligenti adottate all’estero pur modificandole per essere efficaci in patria.
Leggi il seguito di questo post »

Le classifiche italiane e una riflessione

Postato il

IMG_1962Dopo il primo semestre di attività è arrivato il momento di stilare un primo bilancio anche per quanto riguarda il galoppo italiano, prendendo come spunto le classifiche di metà stagione per le categorie allenatori, fantini, proprietari e allevatori.
Osservando attentamente le cifre tra i trainer spicca ancora di più lo strapotere di Stefano Botti, capace di portare a casa gran parte del montepremi, con il califfo di Cenaia che ha già conquistato 125 vittorie su 499 corse disputate per uno strike rate impressionante del 25,05 e somme vinte che superano i 2 milioni. Per lui assoluto dominio anche nel campo delle stakes, con tre successi di Gruppo 2 (Oaks di Final Score, Vittadini di Priore Philip, Derby di Dylan Mouth), tre centri di Gruppo 3 (Primi Passi diviso a metà tra Fontanelice e Ginwar, l’Incisa di Leggi il seguito di questo post »

Sabato di gran premi: Inghilterra e Francia

Postato il

Sandown RacesIl sabato estero ci proponeva delle sfide davvero affascinanti soprattutto in Inghilterra. A Sandown andavano in scena le Coral Eclipse Stakes di gruppo 1 sui 2000, una sfida intergenerazionale con parecchi prima serie a sfidarsi. Aspettavamo la grande eroina del Royal Ascot, The Fugue e invece a uscire con l’alloro in capo è stato il portacolori di Hamdan Al Maktoum, Mukhadram, grazie anche a una monta parecchio ispirata di Paul Hanagan al secondo gruppo 1 nel giro di un mese dopo le Leggi il seguito di questo post »

Longchamp con Vorda

Postato il Aggiornato il

vorda-full_3011195Il Prix de la Porte Maillot, un gruppo 3, sui 1400 metri per tre anni e oltre, è la prova di maggior interesse del sabato parigino. In sé sicuramente non un evento unico soprattutto se rapportato al super sabato inglese che vi abbiamo presentato giovedì (QUI), però a ben vedere ci sono aspetti intriganti. A cominciare da Vorda (Orpen) la portacolori di Al Thani, che può sfruttare un ottimo discarico di chili grazie ai suoi tre anni e inoltre non deve concedere sovraccarico per la splendida vittoria nelle Cheveley Park Stakes essendo stata conseguita prima dell’inizio di ottobre. Quindi 52,5 chili da poter opporre alle principali avversarie. Secondo il suo allenatore, Philippe Sogorb, la femmina è in grande forma e la corsa fa parte dei suoi obbiettivi. La sconfitta a Leggi il seguito di questo post »

Francia: tempo di classifiche

Postato il

soumillon1In Francia fine giugno è tempo di pagelle o ancora meglio di classifiche, un modo per fare il punto della situazione e vedere le novità e le conferme della stagione 2014. Nel caso delle classifiche del galoppo in piano abbiamo delle conferme come nel caso della classifica dei jockey dove la Cravache d’Or in carica Christophe Soumillon è ancora saldamente al comando, direi quasi in maniera imbarazzante, perché chi pensava che il ritorno del jockey belga sotto la bandiera di Sua Altezza Aga Khan avrebbe ridotto le sue possibilità si è dovuto ricredere.
Leggi il seguito di questo post »

Ippica d’estate

Postato il

bezzera e grizzettiIl nostro DerbySpia ci ha riportato una notizia davvero sorprendente che noi vi riportiamo in esclusiva.
Questa mattina dopo le ore 8:00 nei box milanesi di Bruno Grizzetti, a San Siro, c’è stato un gran via vai. La nostra fonte ci riporta che, i cavalli di una delle scuderie più famose d’Italia, la Blueberry dei coniugi Bezzera, sono stati imbarcati, ci risulta, in direzione Cenaia, presso il centro di allenamento dei Botti.
Una notizia degna di nota, perché si va interrompere un sodalizio durato parecchi anni tra il nostro Grizzly nazionale e una scuderia oramai storica come la Blueberry. Un sodalizio che ha portato grandi successi a entrambe le organizzazioni, con tanti cavalli che hanno portato gloria e onore sia alla casacca verde-blu milanese sia all’allenatore di Viggiù.
Siccome il nostro credo è l’informazione e non il gossip, non ci interessano i motivi di tale scelta, che certamente non deve essere stata indolore. Quello che vogliamo augurare a entrambi, in questo momento, è di avere fatto la scelta corretta, scelta che venga premiata da altrettanti successi futuri.

The Fugue nelle Eclipse e Charity Line nelle Lancashire Oaks

Postato il

coral-eclipseTutto è pronto a Sandown per le tradizionali Eclipse Stakes, sponsorizzate Coral, gruppo I sul doppio chilometro che costituisce il primo scontro intergenerazionale. Dopo la splendida prova di forza offerta nelle Prince of Wales’s al Royal Ascot torna in pista la cinque anni The Fugue, la Dansili di John Gosden che va alla caccia del suo quinto Gruppo 1 della carriera. La portacolori The Fugue wins at Yorkdi Lord Lloyd-Webber sembra ancor più matura rispetto allo scorso anno e partirà da favorita intorno al 2/1 nelle mani del fido William Buick per cercare di regalare al suo trainer il secondo sigillo nel big event di Sandown dopo quello ottenuto nel 2012 con Nathaniel.
Aidan O’Brien, a segno già cinque volte nelle Eclipse (Giant’s Causeway, Hawk Wing, Oratorio, Mount Nelson e So You Think) risponde con la coppia formata dal quattro anni Verrazano e dal tre anni War Command. Leggi il seguito di questo post »